rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cronaca Scorrano

In ospedale per accertamenti al cuore, cade e muore sei giorni dopo: 8 indagati

La Procura di Lecce ha aperto un’inchiesta sul decesso di una 84enne di Scorrano avvenuto nel nosocomio locale, il 3 luglio scorso. Per i familiari, i soccorsi non sarebbero stati tempestivi

SCORRANO - Era giunta nel pronto soccorso dell’ospedale di Scorrano per svolgere degli accertamenti cardiologici, ma qui sarebbe caduta rovinosamente, riportando una lesione al midollo spinale e la frattura della seconda e terza vertebra della cervicale. La situazione sarebbe precipitata, al punto che la paziente, una 84enne del posto, sarebbe morta nella stessa struttura ospedaliera sei giorni dopo.

Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta da parte della magistratura, perché stando alla denuncia sporta dai familiari (assistiti dall’avvocato Mario Blandolino), nonostante l’anziana si trovasse già in ospedale, in seguito alla caduta dalla barella, il personale sanitario non sarebbe intervenuto tempestivamente, anzi sarebbe stato pronto a mandarla a casa.

Sarebbero stati proprio i parenti a rifiutare le dimissioni, in considerazione dei forti dolori che impedivano alla donna  persino di muoversi.

Se ci siano state delle negligenze e se quindi la morte, avvenuta il 3 luglio scorso, poteva essere evitata, lo stabiliranno gli accertamenti della Procura che ha proceduto (come atto dovuto) all’iscrizione sul registro degli indagati per responsabilità colposa per morte in ambito sanitario di due medici, quattro infermieri e due operatori sociosanitari.

Domani la pubblico ministero Maria Vallefuoco, titolare del fascicolo, assegnerà al medico legale Ermenegildo Colosimo il compito di svolgere l’autopsia e, durante l’udienza per il conferimento, sia i familiari della defunta che gli indagati potranno nominare propri consulenti di parte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In ospedale per accertamenti al cuore, cade e muore sei giorni dopo: 8 indagati

LeccePrima è in caricamento