Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

In vendita sul web tartarughe senza alcuna documentazione, denunciato un leccese

Sono sempre più frequenti i casi di animali protetti venduti senza alcun controllo e rispetto delle norme vigenti. Un fenomeno il cui contrasto vede impegnati in prima linea gli uomini del Cites del Corpo Forestale dello Stato. In uno di questi controlli gli agenti hanno costatato la presenza di numerosi annunci relativi ad animali protetti

LECCE – Sono sempre più frequenti i casi di animali protetti venduti senza alcun controllo e rispetto delle norme vigenti. Un fenomeno il cui contrasto vede impegnati in prima linea gli uomini del Cites del Corpo Forestale dello Stato, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio effettuato con indagini sui siti web che permettono la pubblicazione di inserzioni di vendita gratuite. In uno di questi controlli gli agenti hanno costatato la presenza di numerosi annunci relativi ad animali protetti ed esotici.

Le indagini si sono concentrate soprattutto sulle vendite di tartarughe protette che necessitano di documentazione che ne attesti la legale acquisizione, poiché la detenzione e la vendita sono regolamentate da normative nazionali, comunitarie ed internazionali.

Non tutti gli inserzionisti contattati dagli investigatori sono risultati essere provvisti della richiesta documentazione, pertanto gli agenti hanno provveduto al sequestro di una decina di esemplari posti in vendita che sono stati affidati ad un centro pugliese autorizzato alla detenzione degli stessi. Un inserzionista della provincia di Lecce è stato denunciato all’autorità giudiziaria. Le indagini degli agenti della forestale proseguono.

La Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione, definita con l’acronimo Cites, è nata dall'esigenza di controllare il commercio degli animali e delle piante (vivi, morti o parti e prodotti derivati), in quanto lo sfruttamento commerciale è, assieme alla distruzione degli ambienti naturali nei quali vivono, una delle principali cause dell'estinzione e rarefazione in natura di numerose specie.

La Cites rappresenta oggi uno dei più importanti strumenti normativi internazionali per rendere sostenibile il commercio garantendo la conservazione della biodiversità del nostro pianeta. Compito prioritario per ogni Stato è quello di monitorare e regolamentare adeguatamente il commercio nazionale ed internazionale di esemplari e prodotti derivati da specie animali e vegetali per scongiurarne l'estinzione, in una situazione congiunturale già sfavorevole per gli effetti negativi derivanti dalle molteplici attività umane sugli ambienti naturali e, negli ultimi anni, anche dai cambiamenti climatici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In vendita sul web tartarughe senza alcuna documentazione, denunciato un leccese

LeccePrima è in caricamento