Cronaca

Inaugurato il nuovo Cup. La Asl punta ad un servizio più efficiente

Restyling della sala d'attesa a lavori finiti. Il direttore Rollo: "La struttura è ipertrofica ed è necessaria una riorganizzazione interna"

LECCE – Il direttore generale della Asl di Lecce, Silvana Melli questa mattina ha inaugurato la nuova sede del Cup (centro unico di prenotazione) presso la Cittadella della Salute. Il distretto di Lecce, conclusi i lavori di restyling, ha messo infatti a disposizione degli utenti un servizio con ambienti e arredi rinnovati, in modo da rendere più confortevole la permanenza e più rapido il disbrigo di prenotazioni, disdette e pagamento ticket.

Di certo questa mattina, alle 10.00, la sala era già gremita di persone in diligente attesa e i tempi, per quanto ridotti rispetto al passato, sono ancora piuttosto lunghi. Lo ha confermato – semmai ce ne fosse bisogno – un infiltrato tra gli utenti: si tratta di Antonio Moscaggiuri, presidente di Federconsumatori, che ha voluto prendere il tagliando e mettersi in fila con gli altri per verificare le tempistiche e l’efficienza del servizio.

Il sindacalista ha preso poi parte alla conferenza stampa di presentazione, insieme al direttore del distretto Rodolfo Rollo ed alla dirigente generale. Nessuno ha smentito che la strada per l’abbattimento delle liste d’attesa sia ancora in salita. Anzi, il direttore Rollo ha dipinto il distretto che dirige alla stregua di una struttura ipertrofica ed impegnativa.

“All’interno di questa macrostruttura si svolgono numerose attività e la governance non è sempre agevole – ha spiegato -: soprattutto siamo alle prese con il problema dell’invecchiamento della popolazione che in questa provincia si fa sentire particolarmente”. Un utente su quattro, infatti, ha superato i 65 anni ed il suo stato di salute è complicato da una o più patologie croniche.

I servizi del distretto di Lecce sono incentrati proprio sulla presa in carico dei paziente con cronicità, per alleviare il carico dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce: “A questo punto è necessaria una riorganizzazione perché i numeri sono importanti – ha puntualizzato -: ogni giorno contiamo circa 80 accessi al Cup  e oltre un centinaio di prestazioni del solo laboratorio di analisi che serve i distretti di Lecce, Campi Salentina e Martano. La radiologia è munita di risonanza magnetica ed effettua migliaia di prestazioni”.

Funzionano a pieno ritmo anche il centro emostasi e quello diabetico, per non parlare della farmacia. “Ci siamo già messi a lavoro su due fronti – ha proseguito il direttore Rollo -. Il primo è relativo al miglioramento della struttura che risale agli anni ’50 e per il quale è pronto un finanziamento di 10 milioni di euro che attende solo l’approvazione della Regione Puglia. Il secondo riguarda la dotazione tecnologica già ampliata mediante l’acquisto di una Tac e di una risonanza magnetica”. Infine è necessario il reperimento di risorse umane, professionisti di comprovata esperienza da inserire negli ambulatori.

“Spero che il progetto del dottore Rollo possa andare in porto grazie, anche, al lavoro di squadra – ha commentato la dirigente Melli -. Preliminare è l’attivazione del sesto sportello del Cup da destinare ai soggetti fragili, con disabilità e per le donne in stato di gravidanza. La Asl si è già avvalsa dei fondi comunitari per potenziare i Pta (punti territoriali di assistenza) dotandoli di nuove attrezzature e incrementando il personale interno. L’azienda sanitaria ha anche attivato la possibilità di prenotare le visite avvalendosi del portale salute e di una app dedicata”.

Un passo ulteriore verso lo snellimento del servizio, a detta della Melli, potrebbe essere quello delle prenotazioni effettuate direttamente dagli studi della medicina generale. La dirigente, in chiusura, ha annunciato la costituzione di un futuro tavolo di lavoro, in collaborazione con Federconsumatori, per monitorare l’attività del Cup in vista di un costante miglioramento del servizio reso ai pazienti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato il nuovo Cup. La Asl punta ad un servizio più efficiente

LeccePrima è in caricamento