menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I danni ingenti sul luogo.

I danni ingenti sul luogo.

Due roghi, uno nel parcheggio del Fazzi: 4 auto distrutte, incenerite cartelle cliniche

Gli incendi, sui quali si sta indagando, tra le 19 e la mezzanotte, rispettivamente a Salice Salentino e Lecce: nel secondo caso colpite le vetture di due dipendenti Asl e l’archivio 2018-2019

SALICE SALENTINO – Due misteriosi incendi e quattro auto distrutte: in un caso, le lingue di fuoco colpiscono anche l'archivio dell'ospedale di Lecce e inceneriscono centinaia di cartelle cliniche. È il grave bilancio dei roghi divampati nel giro di poche ore nel nord della provincia e che hanno provocato ocnseguenze per decine di migliaia di euro. Il primo, in ordine di tempo, nella serata di ieri a Salice Salentino. Poco dopo le 19, in via Petrarca, sono andate in fumo le vetture in uso a una famiglia. I mezzi, una Saab e una Seat, si trovavano parcheggiati all’interno del giardino di un’abitazione al civico 32. Sono intestati a una 69enne e al marito 64enne, u nuomo noto al forze dell’ordine per alcuni, vecchi precedenti.

Sul posto, i vigili del fuoco del distaccamento di Veglie per spegnere il rogo e avviare i rilievi. Le cause dell’incendio sono però ancora tutte da accertare: alla ricostruzione dell’accaduto hanno preso parte i carabinieri del luogo. La verità potrebbe emergere attraverso le videocamere di sorveglianza e l'ascolto dei due coniugi. Altri due veicoli colpiti, inoltre, intorno a mezzanotte.

Questa volta è accaduto a Lecce, nel parcheggio dell’ospedale “Vito Fazzi”. A subire danni i mezzi intestati a due dipendenti della Asl. Si tratta di una Volskwagen Tuareg, intestata a un 42enne di Copertino, autista presso l’Azienda sanitaria locale. Le fiamme hanno avvolto la carrozzeria, arrecando danni per svariate migliaia di euro. E si sono propagate anche fino all’archivio del presidio ospedaliero. All’interno vi erano cartelle cliniche del 20218 e del 2019 che sono andate parzialmente distrutte. Sarebbero diverse centinaia i fascicoli relativi ad altrettanti pazienti. La furia del fuoco ha poi travolto una seconda vettura parcheggiata accanto, una Dacia Duster di proprietà di un 44enne, sempre dipendente sanitario. Sul luogo i pompieri del comando provinciale, assieme ai militari della sezione operativa della compagnia leccese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento