rotate-mobile
Cronaca Alezio / Via Parabita

Tre roghi in poche ore: colpite due auto e un’abitazione ora dichiarata inagibile

Sono in corso accertamenti per chiarire le cause dei tre roghi divampati a Lucugnano di Tricase, Presicce-Acquarica e Alezio. In quest’ultima cittadina non è escluso che qualcuno abbia appiccato le fiamme nel box

LUCUGNANO (Tricase) – Non soltanto incendi boschivi: nel Capo di Leuca divampano roghi ai danni di due autovetture Inoltre paura in un’abitazione del Gallipolino, gravemente danneggiata dalle fiamme. Tra la serata di ieri e l’alba, due i veicoli andati in fumo tra Lucugnano, la frazione di Tricase e Presicce-Acquarica. Nel primo episodio, pochi minuti prima elle 2, i pompieri hanno raggiunto via Vanvitelli per l’incendio di una Seat Ibiza.

Il mezzo, intestato a un anziano del luogo di 85 anni, risultava in sosta nella pubblica via da diverso tempo. Il fuoco l’ha danneggiato soltanto nella parte anteriore e le cause restano tuttora in fase di accertamento. Dell’accaduto sono stati informati i carabinieri della compagnia di Tricase, gli stessi che hanno poi preso parte al sopralluogo una volta domato il secondo rogo, a Presicce-Acquarica.

Qui all’alba una Smart, di proprietà di un 45enne del posto, è stata completamente incenerita dalle lingue di fuoco. Fiamme che hanno anche annerito la facciata dell’abitazione, in via Tenente Pedaci, senza fortunatamente arrecarle conseguenze strutturali. Anche in questo secondo caso la natura resta in fase di verifica. I militari di Castrignano del Capo, assieme ai colleghi tricasini, stanno mappando le videocamere di sorveglianza installate in zona, alla ricerca di quelle utili da cui estrarre filmati.

Infine, ad Alezio, un rogo è divampato nel garage di un appartamento al piano terra, distruggendo sia il box, sia parte della casa. È accaduto intorno alle 22,30 in via Parabita, mentre i proprietari si trovavano all’interno. Per motivi che ora sono al vaglio di pompieri e carabinieri della stazione locale, le fiamme sono partite con prepotenza divorando oggetti, elettrodomestici e mobilio.

Si sono propagate anche al resto dell’immobile, posto a livello, costringendo i titolari a lasciare l’abitazione. Sul luogo sono accorsi i vigili del fuoco del distaccamento gallipolino per domare le fiamme. L’edificio, fino al sopralluogo più accurato che sarà eseguito a ore dal personale dell’Ufficio tecnico comunale, è stato dichiarato inagibile. I militari sono al lavoro per ricostruire l’accaduto: nessuna pista è esclusa, compresa l’eventualità che il rogo possa essere stato appiccato da qualcuno entrato nel box.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre roghi in poche ore: colpite due auto e un’abitazione ora dichiarata inagibile

LeccePrima è in caricamento