menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Fiamme prima dell’alba: distrutta auto di un geometra, danni a quella vicina

Due Ford Focus, parcheggiate nel centro di Galatone, colpite da un incendio divampato intorno alle 4. Sul posto, oltre ai pompieri, i carabinieri nelle cui mani sono ora le indagini

GALATONE – Divampa l’incendio poco prima dell’alba: distrutte due Ford Focus. Mistero sul rogo che, intorno alle 4, è divampato a Galatone in via Montescuro, non molto distante dalla caserma dei carabinieri.  Le fiamme, di sospetta natura dolosa, hanno colpito delle vetture identiche: si tratta delle auto intestate a un geometra e a un uomo al momento disoccupato, entrambi residenti nella cittadina. I danni arrecati dalle fiamme sono stati registrati in particolare sul primo veicolo, quello del professionista: l'incendio sarebbe partito presumibilmente dalla sua auto.

Della carrozzeria è rimasto ormai ben poco: il fuoco ha reso il mezzo praticamente inutilizzabile, per un danno complessivo che si aggira attorno a svariate migliaia di euro. Le conseguenze sono ben visibili anche sul secondo veicolo, colpito però in maniera più lieve. Sul posto, per domare il rogo, i pompieri del distaccamento di Gallipoli. Terminate le operazioni di spegnimento, i vigili del fuoco hanno eseguito un sopralluogo, alla presenza dei militari della stazione locale e dei colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia gallipolina.

I militari, oltre ad aver raccolto elementi dai proprietari dei veicoli, hanno anche recuperato i filmati di alcune videocamere di sorveglianza installate nell’isolato. In quei filmati e nelle dichiarazioni dei malcapitati, gli inquirenti sperano di trovare la verità e di stabilire il contesto in cui qualcun ha deciso di lanciare un messaggio col fuoco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento