In fumo due vetture accanto al distributore di benzina: il rogo è doloso

Indagano gli agenti di polizia sull’ennesimo incendio di auto in città. E’ accaduto in piazzale Rudiae

Il luogo dell'incendio di questa notte

LECCE- Il fenomeno in crescita degli incendi d'auto conta ora due altri veicoli colpiti. E’ accaduto nella notte, in città, intorno alle 3 e mezzo. Una Fiat Punto e una Renault Megane, parcheggiate all’altezza del civico 24 di Piazzale Rudiae, sono state infatti divorate dalle fiamme per motivi ancora sconosciuti. Il dolo, tuttavia, sembra essere l’ipotesi più accreditata. Almeno stando alla modalità con cui si è propagato il rogo.

I vigili del fuoco del comando provinciale, sopraggiunti per spegnere il rogo, hanno anche messo in sicurezza l’area dove, oltre ad esservi parcheggiati numerosi altri veicoli, vi è il distributore di carburanti “Eni”. Fortunatamente, però, non si sarebbero verificate conseguenze alle altre vetture. Ad eccezione, però, della parete di una palazzina di fronte, annerita in corrispondenza della parte anteriore dei due veicoli incendiati.

Sull’accaduto stanno ora indagando gli agenti di polizia della sezione volanti. Oltre ad ascoltare i due malcapitati, titolari dei mezzi colpiti, il personale della questura visionerà i filmati delle videocamere di sorveglianza installate nell’isolato: in zona infatti vi sono, tra gli altri, due aree di rifornimento e diversi esercizi commerciali. Quei fotogrammi potrebbero fornire un valido spunto investigativo per individuare il contesto nel quale è stato pianificato un simile avvvertimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento