Cronaca Rudiae / Via Massaglia Guglielmo

Tre incendi in poche ore. Bruciano le autovetture di due operai e di una casalinga

Gli episodi si sono verificati rispettivamente in città, a Caprarica di Lecce e a Parabita, tra le 2 e le 4 della notte. I tre roghi, stando quanto meno ai primi sopralluoghi, sarebbero di natura accidentale. Ma gli inquirenti non possono essere ulteriori ipotesi. Sul posto, polizia, carabinieri e vigili del fuoco

Foto di archivio

LECCE – Tre incendi in poche ore. E’ il bilancio della notte “insonne” dei vigili del fuoco del comando provinciale. I pompieri sono, infatti, intervenuti a Lecce, Caprarica di Lecce e Parabita, per domare tre roghi scoppiati ai danni di altrettante autovetture. Il primo episodio si è verificato una ventina di minuti prima dell’una nel capoluogo salentino, in via Massaglia.

La Lancia Y di un 35enne del posto, un operaio incensurato, ha preso infatti fuoco per motivi che i caschi rossi hanno descritto come “accidentali”. Spente le fiamme, infatti, attorno al veicolo non sono stati rinvenuti elementi sospetti: né tracce di liquido infiammabile, né contenitori come bottiglie in plastica o taniche. Al sopralluogo hanno anche partecipato gli agenti di polizia della sezione volanti, intervenuti per chiarire la natura dell’accaduto, che al momento non sembrerebbe essere dolosa.

Cortocircuito fatale a Caprarica di Lecce dove, in via delle Margherite, è andata in fumo la Hyundai Atos di una casalinga di 47 anni, residente nel piccolo comune. Intorno alle 2,15, la donna aveva appena parcheggiato l’autovettura ma,  già a partire da alcuni minuti prima, ha sentito un intenso odore di fumo dovuto al surriscaldamento. Nel giro di pochi istanti, infatti, il mezzo è stato avvolto dalle lingue di fuoco. Sul posto, pompieri e carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce, guidato dal tenente Rolando Russo.

Il terzo incendio, infine, si è verificato poco prima dell’alba a Parabita, in via Volturno. Ad andare a fuoco, una vecchia Fiat Punto intestata a un operaio 33enne del posto, che aveva parcheggiato il mezzo nei pressi della propria abitazione. Il fuoco è stato spento dai pompieri del distaccamento di Gallipoli, sopraggiunti assieme ai militari dell’Arma della stazione locale e ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Casarano. Il veicolo è stato completamente distrutto dalle fiamme, notate dai vicini di casa del malcapitato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre incendi in poche ore. Bruciano le autovetture di due operai e di una casalinga

LeccePrima è in caricamento