Tre incendi in poche ore. Bruciano le autovetture di due operai e di una casalinga

Gli episodi si sono verificati rispettivamente in città, a Caprarica di Lecce e a Parabita, tra le 2 e le 4 della notte. I tre roghi, stando quanto meno ai primi sopralluoghi, sarebbero di natura accidentale. Ma gli inquirenti non possono essere ulteriori ipotesi. Sul posto, polizia, carabinieri e vigili del fuoco

Foto di archivio

LECCE – Tre incendi in poche ore. E’ il bilancio della notte “insonne” dei vigili del fuoco del comando provinciale. I pompieri sono, infatti, intervenuti a Lecce, Caprarica di Lecce e Parabita, per domare tre roghi scoppiati ai danni di altrettante autovetture. Il primo episodio si è verificato una ventina di minuti prima dell’una nel capoluogo salentino, in via Massaglia.

La Lancia Y di un 35enne del posto, un operaio incensurato, ha preso infatti fuoco per motivi che i caschi rossi hanno descritto come “accidentali”. Spente le fiamme, infatti, attorno al veicolo non sono stati rinvenuti elementi sospetti: né tracce di liquido infiammabile, né contenitori come bottiglie in plastica o taniche. Al sopralluogo hanno anche partecipato gli agenti di polizia della sezione volanti, intervenuti per chiarire la natura dell’accaduto, che al momento non sembrerebbe essere dolosa.

Cortocircuito fatale a Caprarica di Lecce dove, in via delle Margherite, è andata in fumo la Hyundai Atos di una casalinga di 47 anni, residente nel piccolo comune. Intorno alle 2,15, la donna aveva appena parcheggiato l’autovettura ma,  già a partire da alcuni minuti prima, ha sentito un intenso odore di fumo dovuto al surriscaldamento. Nel giro di pochi istanti, infatti, il mezzo è stato avvolto dalle lingue di fuoco. Sul posto, pompieri e carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce, guidato dal tenente Rolando Russo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il terzo incendio, infine, si è verificato poco prima dell’alba a Parabita, in via Volturno. Ad andare a fuoco, una vecchia Fiat Punto intestata a un operaio 33enne del posto, che aveva parcheggiato il mezzo nei pressi della propria abitazione. Il fuoco è stato spento dai pompieri del distaccamento di Gallipoli, sopraggiunti assieme ai militari dell’Arma della stazione locale e ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Casarano. Il veicolo è stato completamente distrutto dalle fiamme, notate dai vicini di casa del malcapitato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

  • Puglia, sono 23 i nuovi positivi al coronavirus registrati in un giorno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento