rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Le indagini / Taurisano

Incendi di autovetture, le telecamere incastrano uno degli autori: scatta la denuncia

Gli episodi su cui si sta indagando sono quelli avvenuti a Taurisano il 15 e il 17 maggio scorso: decisive le immagini recuperate dalla polizia che hanno permesso di risalire all’uomo, già noto per alcuni precedenti

TAURISANO - È stato individuato e denunciato dagli agenti del commissariato di Taurisano un presunto responsabile di uno dei due raid incendiari avvenuti nelle notti del 15 e 17 maggio scorso, quando diversi veicoli sono andati a fuoco sul territorio comunale.

Il primo caso, quello consumatosi il 15 maggio, aveva visto l’interessamento di ben quattro mezzi, con il rogo divampato, in particolare, su due veicoli intestati a un 48enne e un 49enne, fratelli, del posto; il secondo episodio, in via Gramsci, due giorni dopo, aveva colpito l’auto di un 58enne.

Le indagini condotte dagli agenti hanno permesso di individuare e deferire all’autorità giudiziaria l’autore di uno dei due episodi su cui sta cercando di far luce: si tratta di un uomo della zona, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, contro la persona e per spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, per risalire all'identità dell'uomo, si è ricostruita una sequenza di immagini, estrapolate da diverse telecamere della zona: procedendo a ritroso, infatti, è stato possibile ricostruire i movimenti dell’uomo partendo dalla tarda serata, momento in cui ha depositato l’ordigno incendiario in un luogo vicino all’auto da colpire, fino alle ore 3.15 circa, quando lo stesso individuo ha prelevato il congegno, collocandolo in prossimità dei mezzi e facendolo esplodere.

Le verifiche si sono concluse con una perquisizione domiciliare a carico dell’uomo, riconosciuto dagli investigatori nelle immagini acquisite: sono così stati confermati i sospetti in quanto gli agenti hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro gli indumenti che il soggetto avrebbe indossato durante l’azione e la fase preparatoria del raid.

Si sta ora indagando sulla possibile matrice dei due episodi, per comprendere una correlazione tra gli stessi ed inquadrare il contesto criminale in cui si sono consumati.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi di autovetture, le telecamere incastrano uno degli autori: scatta la denuncia

LeccePrima è in caricamento