Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Incendi boschivi, per i vigili del fuoco: più competenze e meno fondi regionali

L'allarme del sindacato Uil Pa dopo la soppressione del Corpo forestale dello Stato. A rischio la sicurezza dei cittadini

LECCE – Non si placa la protesta dei vigili del fuoco dopo l’aumento delle competenze sugli incendi boschivi senza lo stanziamento, da parte della Regione Puglia, delle risorse necessarie. A seguito della soppressione del Corpo forestale dello Stato, i vigili del fuoco ne hanno assorbito le competenze in materia di lotta attiva agli incendi boschivi.

“Questa estate richiamo di tenere a terra i Canadair”, afferma il sindacato Uil Pa dei vigili del fuoco di Lecce. “Le risorse a nostra disposizione rappresentano gli stanziamenti minimi per le squadre di spegnimento a terra, rischiamo di non avere risorse per avere a disposizione il necessario numero di Dos (Direttori operazioni di soccorso) deputati all’attivazione della flotta aerea regionale”.

“Sono necessari almeno 2 milioni di euro – spiegano i rappresentanti sindacali –, pertanto è incomprensibile la decisione della Regione Puglia secondo cui i vigili del fuoco dovranno occuparsi del doppio delle competenze con metà delle risorse stanziate nel 2016 con il disciolto Corpo forestale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi boschivi, per i vigili del fuoco: più competenze e meno fondi regionali

LeccePrima è in caricamento