Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Incendi: "Positive le azioni di supporto dei volontari"

Il vice comandate della Forestale di Lecce Mario Mazzeo si dice soddisfatto del contributo che giunge dal volontariato ma tiene a restare fuori dalla polemica tra vigili del fuoco e associazioni

La questione e la polemica insieme, ribalzata in questi giorni alla cronaca nazionale, ruota intorno al passaggio chiave che si legge nel comunicato stampa del Conapo, il sindacato autonomo dei vigili del fuoco: "Bisogna avere il coraggio di far emergere il fatto che governi e sindacati si pregiano di aprire sedi di vigili del fuoco volontari (ma retribuiti) anziché potenziare il personale effettivo permanente, e questo, in alcune aree dell'Italia dove in molti non hanno un lavoro per sostenere la propria famiglia, può facilmente innescare un meccanismo pericoloso, perverso e precario di "lavoro a chiamata", anche nel senso che, più brucia e più si guadagna. Le stesse considerazioni, se non peggio, si adattano anche ai pseudo volontari (non vigili del fuoco) e ai pseudo operai stagionali forestali che al verificarsi dell'incendio vengono impiegati con remunerazione. Ma la colpa non è loro, o perlomeno lo è in percentuale infinitesimale; la colpa grave è di chi ha creato questo sistema perverso cha qualcuno addirittura arricchisce" (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=2937).


Il riverbero delle affermazioni a firma del Conapo sono rimbalzate anche nel Salento, andando a scuotere gli animi di coloro che nel volontariato operano. Così, questa mattina, una delegazione delle associazioni di protezione civile che svolgono attività antincendio a sostegno dei vigili del fuoco e della Forestale, si sono recate presso il comando della Guardia forestale di Lecce, da cui direttamente dipendono, per manifestare il loro dissenso riguardo le accuse giunte dall'organizzazione dei sindacatati autonomi del "115".

E intanto il vice comandante della Forestale di Lecce Mario Mazzeo, pur restando fuori dalla polemica, dice la sua sull'argomento: "Quel che posso dire sulla questione è che le 19 associazioni di volontariato riconosciute dalla Regione hanno sempre operato di supporto agli interventi dei vigili del fuoco, contribuendo non poco durante le operazioni antincendio fino ad ora compiute sul nostro territorio. In linea generale - spiega Mazzeo - posso dire che c'è chi opera meglio e chi meno, ma nel complesso noi della Forestale tendiamo a dire che le azioni fin qui svolte dalle associazioni di volontariato sono sempre state positive. Hanno fino ad ora dimostrato sempre la massima disponibilità ogni qualvolta è stato richiesto il loro sostegno nelle azioni di spegnimento degli incendi. Per quanto riguarda la polemica sui contributi che la Regione destina alle associazioni - aggiunge il vice comandante della Forestale di Lecce - posso confermare che ogni associazione percepisce 4mila euro l'anno, cifra che il più delle volte serve a malapena a recuperare solo una parte delle spese a cui vanno incontro le associazioni di volontariato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi: "Positive le azioni di supporto dei volontari"

LeccePrima è in caricamento