Cronaca

Incendiata l’auto del sindaco di Brindisi. Perrone: “Siamo bersaglio del malcontento”

Nella tarda serata di ieri l'attentato davanti all'abitazione del primo cittadino. Il collega leccese manifesta la sua solidarietà e sottolinea: "Siamo sempre in prima linea per cercare di risolvere i problemi della gente, nonostante i tagli del governo"

Il sindaco Consales guarda sconsolato la sua auto (Foto di Brindisireport)

BRINDISI – Nella tarda serata di ieri un incendio di origine dolosa ha distrutto l’auto del sindaco di Brindisi, Mimmo Consales. Il veicolo, una Ford Kuga bianca, era parcheggiato di fronte al civico 10 di viale Belgio, nel rione Bozzano, dove il primo cittadino risiede. Danni sono stati riportati anche dalle vetture parcheggiate al fianco del mezzo divorato dalle fiamme divampate intorno alle 23.

Consales ha dichiarato di aver avuto l’impressione di essere stato seguito dopo aver lasciato palazzo Narvegna, sede del Comune di Brindisi. Nell’articolo di Brindisireport tutti i dettagli dell’episodio sul quale è intervenuto anche il sindaco di Lecce, Paolo Perrone. I due, il 9 ottobre scorso, avevano partecipato alla conferenza presso Palazzo Carafa sulla nascita della fondazione ideata per curare il progetto di Lecce 2019: intorno alla candidatura del capoluogo salentino come Capitale europea della cultura si era stretta una solida alleanza tra le due città, che le rispettive amministrazioni sembra intendano portare avanti nonostante sia stata Matera ad aggiudicarsi l’ambito riconoscimento.

“Un atto grave e inqualificabile – ha commentato Perrone in una nota -. E’un episodio inquietante che colpisce un sindaco serio e preparato. Troppo spesso gli amministratori locali stanno diventando bersaglio di un malcontento generale. In particolare, noi sindaci siamo sempre in prima linea per affrontare e cercare di risolvere i problemi della gente, spesso impossibilitati a dare risposte confortanti perché costretti a fare i conti con i drastici tagli del governo centrale”.

“Invito Mimmo – ha concluso il sindaco di Lecce - ad andare avanti a testa alta e senza condizionamenti. Avrà la stima, la riconoscenza e la fiducia dei brindisini perbene, che sono la stragrande maggioranza. Il mio auspicio è che le forze dell’ordine riescano al più presto a fare chiarezza su questa vicenda”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendiata l’auto del sindaco di Brindisi. Perrone: “Siamo bersaglio del malcontento”

LeccePrima è in caricamento