Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Incendiata l'auto dell'assesore all'Urbanistica Marti

Incendiata intorno alle 16 l'auto aziendale dell'amministratore di centro destra. Il mezzo, una jeep Wrangler 3.200 di colore nero, era stato parcheggiato dal proprietario sotto casa a Lecce

LECCE - Un gesto pensato per provocare danni, che comunque l'autore avrebbe fatto trovandosi di fronte ad un particolare così invitante, tipo una jeep col finestrino abbassato, e allora vai, carta e accendino, a prescindere da chi fosse il proprietario, oppure un atto vandalico bello e buono, indirizzato all'assessore alla Pianificazione del territorio e Urbanistica, Roberto Marti, uno dei fedelissimi al sindaco di Lecce Paolo Perrone?

Comunque la si voglia vedere - faranno chiarezza nelle prossime ore carabinieri e Digos - questo pomeriggio, intorno alle 16, l'auto aziendale dell'amministratore di centro destra è stata incendiata. Il mezzo, una jeep Wrangler 3.200 di colore nero, era stato parcheggiato dal proprietario sotto casa, in corte Conte Accardo, ancora centro storico, nei pressi della Elementare De Amicis, ma col finestrino aperto e la sicura inserita. Un gioco da ragazzi per l'autore del gesto appiccare le fiamme.

L'interno della jeep, sedili, cruscotto, tappetini e quant'altro, hanno preso subito fuoco e da lì è partita la richiesta d'intervento al 115. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Lecce, i quali hanno provveduto a spegnere l'incendio. Giunti in corte Conte Accardo anche i carabinieri e la Digos. Toccherà ora agli investigatori capire se si è trattato di un gesto fino a se stesso o di un'azione intimidatoria pensata per colpire l'assessore del Comune di Lecce.


Lui, l'assessore, vuole credere alla prima ipotesi, ma polizia e carabinieri non escludono che l'atto vandalico possa essere invece legato all'attività amministrativa di Marti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendiata l'auto dell'assesore all'Urbanistica Marti

LeccePrima è in caricamento