Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Incendio a Ruffano: brucia un autocompattatore della ditta dei rifiuti

Le fiamme sono divampate in un deposito della zona industriale, forse a causa di residui di cenere ancora calda

Foto di repertorio

RUFFANO – Divampa l’incendio e danneggia la parte posteriore di un autocompattatore per la raccolta dei rifiuti. E’ accaduto nella notte, nella zona industriale di Ruffano. Le fiamme potrebbero essere partite da alcuni residui di cenere ancora calda, recuperata durante il consueto giro in paese. Il magazzino, adibito a parcheggio dei mezzi della ditta convenzionata con il Comune, e protetto sia da una saracinesca, sia da un impianto di videosorveglianza, non è stato intaccato.

Lievi annerimenti sul pavimento, ma nessun altro veicolo coinvolto. Sul posto, dopo alcuni passanti che hanno sentito uno strano odore provenire da quel punto, due squadre dei vigili del fuoco. I pompieri del distaccamento di Tricase e i colleghi di Gallipoli hanno eseguito un sopralluogo al termine delle operazioni di spegnimento del rogo e di messa in sicurezza. Dell’accaduto sono anche stati informati i carabinieri della compagnia di Casarano. In una prima fase, sembra essersi trattato di un incidente provocato dal calore della spazzatura recuperata.

Si cercherà ora la verità in quei filmati del sistema di videosorveglianza installato nell’area. Meno di una settimana addietro, sempre a Ruffano, un balcone è stato avvolto dalle lingue di fuoco, per lo stesso motivo: i proprietari di un'abitazione in via Gramsci  hanno infatti dimenticato i residui di cenere ancora calda nel contenitore per la differenziata, provocando un incendio senza gravi conseguenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio a Ruffano: brucia un autocompattatore della ditta dei rifiuti

LeccePrima è in caricamento