Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Surbo / Via T. Fiore

Bruciano due mezzi. Per il proprietario del camper secondo rogo in 10 giorni

Una Lancia Delta, appartenente a un piastrellista 24enne di Surbo, è stata avvolta dalle fiamme nella notte. Nella tarda serata, anche la roulotte di un 46enne di Collepasso ha subito i danni arrecati dall'incnedio. Dieci giorni addietro era andato a fuoco il garage dell'uomo: indagini in corso

SURBO – Doppio rogo nella notte a Surbo e a Collpeasso. In una via alla periferia del comune dell'hinterland leccese,  gli incendi ai danni di autovetture non costituiscono, ormai, un veneto straordinario. Tanto che, intorno alle 2,30 di questa notte, l’ennesimo veicolo è andato a fuoco per cause ancora sconosciute, in via Tommaso Fiore.

Le fiamme hanno distrutto la Lancia Delta appartenente ad A.V., un piastrellista 24enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine. I danni arrecati al mezzo, acquistato da circa sei anni, sono ingenti, ma ancor in fase di quantificazione. Sul luogo dell’accaduto sono giunti i vigili del fuoco del comando provinciale di Lecce, assieme ai carabinieri della stazione di Surbo e del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia del capoluogo salentino.

I pompieri hanno domato l’incendio per poi avviare un primo sopralluogo nella zona dell’episodio. Assieme ai militari dell’Arma, infatti, hanno eseguito le verifiche nei paraggi del mezzo incendiato, nel quale non sono stati tuttavia rinvenuti indizi rilevanti. Non è spuntato alcun contenitore sospetto, né sono state trovate tracce di liquido infiammabile, tali da  delineare una prima ipotesi investigativa. Nel corso della mattinata, intanto, il proprietario della Lancia sarà ascoltato dagli inquirenti, per raccogliere informazioni utili alla ricostruzione dell’accaduto e chiarire se la natura sia accidentale o dolosa.

Scena analoga si è ripetuta anche nel basso Salento, in via santa Croce, a Collepasso. Un vecchio camper, appartenente a S.A., 46enne disoccupato del posto, incensurato, è andato a fuoco intorno alle 22,30 di ieri sera. Il mezzo, acquistato una ventina di anni addietro, è stato avvolto dalle fiamme, poi domate dai pompieri del distaccamento di Gallipoli, giunti sul posto a seguito della segnalazione di alcuni passanti. All'arrivo dei caschi rossi, il veicolo era completamente distrutto e i danni, non coperti da polizza assicurativa, ammonterebbero a diverse migliaia di euro.

Trattandosi di una zona piuttosto isolata, confinante con un terreno, le lingue di fuoco hanno, quanto meno,  risparmiato ulteriori veicoli parcheggiati nelle vicinanze. Sul posto sono anche giunti i carabinieri della stazione locale, assieme ai colleghi del Nucleo operativo a radiomobile della compagnia di Casarano. I militari hanno avviato una serie di accertamenti per chiarire la natura dell'episodio, il secondo toccato al 46enne nel giro di circa 10 giorni. Lo scorso 29 gennaio, infatti, andò a fuoco il garage dell'uomo, in una strada parallela, via Pio X. In pieno giorno, infatti, il box fu avvolto dalle fiamme, costringendo caschi rossi e militari a intervenire per ripristinare la normalità. Scettici sul fatto che due incendi in poco tempo non siano una coincidenza, gli inquirenti cercheranno di far emergere eventuali livori o risentimenti sorti nella vita privata dell'uomo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruciano due mezzi. Per il proprietario del camper secondo rogo in 10 giorni

LeccePrima è in caricamento