Misterioso incendio: danni all’auto dell’allievo carabiniere

L’episodio alcuni minuti dopo l’una della notte, a Cavallino. In fumo la Nissan intestata a un militare 24enne del posto e tirocinante presso la stazione di Ruffano

L'auto del giovane militare.

CAVALLINO – Potrebbe trattarsi dell’ennesimo messaggio intimidatorio con il fuoco quello delle scorse ore, nel Salento. Nella notte, infatti, è andata in fumo la vettura di un allievo carabiniere, tirocinante presso la caserma di Ruffano. Il rogo è divampato una decina di minuti dopo l’una a Cavallino, in via Kennedy. I residenti hanno allertato la sala operativa del 115 per chiedere un intervento all’altezza del civico 34, dove una Nissan Qashqai, intestata a un militare di 24 anni del luogo, stava andando a fuoco.

Il proprietario è un allievo dell’Arma presso la Scuola di Campobasso, in Molise, ma al momento in servizio per un percorso di formazione nella stazione ruffanese.  La vettura, raggiunta dai pompieri del comando provinciale, è stata gravemente danneggiata nella parte anteriore. È da lì, infatti, che sono divampate le fiamme, poi domate dai pompieri. Oltre ai “caschi rossi”, sono sopraggiunti anche i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Lecce e i colleghi della stazione locale per avviare le indagini.

La zona, dove sono concentrate diverse abitazioni munite di videocamere, potrebbe essere dunque notevolmente videosorvegliata in modo da rendere più fluida l’attività investigativa. Nel corso della mattinata, il proprietario della vettura sarà ascoltato dai suoi colleghi dell’Arma, per far emergere eventuali elementi sull’accaduto. Incendio la cui origine, formalmente, resta in fase di accertamento. Non è esclusa alcuna pista, per il momento, neppure quella accidentale. Anche se, data la modalità di propagazione del fuoco, convince poco gli inquirenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Tentano rapina a commercialista al rientro a casa. Reagisce e fuggono

Torna su
LeccePrima è in caricamento