Un boato nella notte e poi le fiamme. Brucia monovolume di una ragazza

Un altro incendio, in città, ai danni di un'autovettura. E' accaduto prima dell'alba in via Alessandro Manzoni. Una ragazza ha udito un rumore provenire dalla strada: si è affacciata e il veicolo era già in fiamme. Sul posto, pompieri e polizia

I segni dell'incendio in via Alessandro Manzoni

LECCE  - Un incendio è divampato nella notte, poco prima delle 4, colpendo una monovolume parcheggiata in via Alessandro Manzoni. Una Chrysler Voyager, intestata a una ragazza residente a Lecce, ma in uso al padre, è stata avvolta da un incendio. Tutto è cominciato con un boato, udito dalla donna. Affacciatasi in strada, ha visto il veicolo in fiamme: era il rumore del vetro crepato.

La malcapitata si è rivolta subito al numero di pronto intervento. Sul posto, i vigili del fuoco del comando provinciale, che hanno provveduto a spegnere il rogo, prima che potesse propagarsi anche ad altri veicoli. Al termine delle operazioni, i pompieri hanno effettuato un sopralluogo, anche alla presenza degli agenti di polizia della sezione volanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei paraggi non è stato rinvenuta alcuna traccia sospetta che possa far pensare alla natura dolosa. Una pista che, tuttavia, non è esclusa dagli inquirenti. Le cause, dunque,  sono ancora in fase di  accertamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento