Ennesimo rogo nel Tacco: brucia l'auto di un detenuto

L’episodio nella serata di giovedì a Squinzano, dove si trovava parcheggiata la Mercedes Classe B di un uomo attualmente detenuto nel carcere di Lecce. Ignota l’origine, ma potrebbe non essere doloso

Foto di repertorio.

SQUINZANO – Brucia l’ennesima auto nel Salento: si indaga sulle cause. L’episodio nella serata di ieri, intorno alle 22, a Squinzano. Le fiamme sono divampate in via Mazzotta, colpendo una Mercedes Classe B che si trovava parcheggiata in strada.  Il veicolo è di proprietà di un detenuto, attualmente ristretto nel carcere di Borgo San Nicola, a Lecce.

Sul posto, per domare il rogo, sono accorsi i vigili del fuoco del comando provinciale cole autobotti. Una volta spento l’incendio i pompieri hanno eseguito una perlustrazione dell’area, alla ricerca di elementi utili alle indagini. Non è stato rinvenuto nulla di sospetto, almeno per il momento. Anche l’ora in cui si è verificato il fatto non lascia propendere gli inquirenti per un gesto di natura dolosa. Tuttavia, questa pista non può essere ancora del tutto esclusa.

Il calore del fuoco, che ha danneggiato gravemente il veicolo, potrebbe aver eliminato ogni eventuale traccia. Nel dubbio, indagano i carabinieri della stazione locale, sopraggiunti per presenziare al sopralluogo. Nel corso della mattinata di oggi, saranno recuperate le registrazioni dalle videocamere di sorveglianza per essere visionate. Pochi giorni addietro, sempre nel Tacco, è stata data alle fiamme la vettura di un altro cittadino detenuto ai domiciliari. È accaduto in quell'occasione a Melissano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

Torna su
LeccePrima è in caricamento