Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Via Gioacchino Rossini

Ancora fiamme all'alba. Un cortocircuito distrugge l’auto di un 36enne

Una vecchia Skoda Felicia, appartenente ad un operaio incensurato di Surbo, è stata colpita da un incendio, partito da un guasto elettrico intorno alle 5,30. Sul posto sono intervenuti carabinieri e vigili del fuoco, i quali hanno domato il rogo per evitare che altre auto restassero coinvolte

I vigili del fuoco (Foto di repertorio)

SURBO – Negli ultimi tempi, se ne sta verificando uno a notte. Un incendio ha colpito e distrutto l’autovettura di un operaio di Surbo, alle prime luci del giorno. Intorno alle 5,30, infatti, le fiamme hanno travolto la Skoda Felicia appartenente a C.S., un 36enne incensurato, residente nel comune alle porte di Lecce.

Il veicolo, piuttosto datato, era parcheggiato in via Gioacchino Rossini quando il rogo, partito con ogni probabilità da un cortocircuito al motore, si è propagato ingoiando le vecchie lamiere, senza fortunatamente coinvolgere altre auto lasciate in sosta in zona. Sono stati i vigili del fuoco del comando provinciale a mettere fine all’accaduto.

Su luogo dell’episodio, inoltre, sono intervenuti anche i carabinieri della stazione locale, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia del capoluogo salentino. Nessuna traccia di benzina o altro liquido infiammabile è stata rinvenuta durante i sopralluoghi: la natura dolosa dell’episodio non è stata presa in considerazione, essendosi trattato, con certezza, di un’autocombustione.  Circa 24 ore addietro, nella notte atra martedì e mercoledì, anche un veicolo recente, appartenente ad un impiegato di Lequile, ma domiciliato a Cavallino, è stato avvolto dalle fiamme. E in quella precedente, invece, era toccato alla Renault Clio di una guardia gurata dell'istituto "Velialpol", che si trovava parcheggiata in una via di Taviano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora fiamme all'alba. Un cortocircuito distrugge l’auto di un 36enne

LeccePrima è in caricamento