Cortocircuito in casa del senatore Stefano. Fiamme divampano nel locale lavanderia

E' stato lo stesso parlamentare, richiamato in casa da una collaboratrice domestica mentre era in casa, a contrastare con un estintore il rogo che è stato poi domato dai vigili del fuoco intervenuti presso l'abitazione, nel centro storico di Lecce

Foto archivio.

LECCE - Un cortocircuito nel locale lavanderia che poteva avere conseguenze più pesanti se solo si fosse intervenuti con qualche minuto di ritardo. Nella prima serata di oggi i vigili del fuoco sono intervenuti presso la casa del senatore Dario Stefano, nei pressi di via Leonardo Prato, nel centro storico di Lecce.

Quando sono arrivati lo stesso parlamentare, che di recente è stato protagonista alle elezioni primarie del centrosinistra in Puglia, si era già dato da fare con un estintore per iniziare a contrastare le fiamme che si stavano alimentando.

E' stata una collaboratrice domestica, presente in casa al momento del cortocircuito, a dare l'allarme, terrorizzata, avendo notato fuoriuscire del fumo dalla stanza sita al secondo piano dell'abitazione. L'esponente eletto in Senato con Sel, che era diretto a Otranto, ha fatto marcia indietro ed è arrivato presso il proprio domicilio quando l'incendio stava per propagarsi. Con il sopraggiungere dei pompieri il rogo è stato definitivamente domato, ma i danni arrecati dalla fiamme non sono stati marginali, sebbene ancora da quantificare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sete post-pizza? Ecco il perché e come ovviare al problema

  • Paura in pieno giorno: tre esplosioni in pochi secondi. Sventrata una casa, fermato proprietario

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Doppio blitz, armi nascoste e stupefacenti a chili: scattano le manette

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • Scoppia una rissa, un 25enne ferito al setto nasale per aver chiamato la polizia

Torna su
LeccePrima è in caricamento