Cronaca Contrada Specchia

Cavalli prigionieri del rogo: arsi vivi nel casolare dato alle fiamme

Nell'incendio di vaste dimensioni, a Campi Salentina, costato la vita a due cavalli, è stato danneggiato un casolare, dichiarato inagibile. Sul posto vigili del fuoco, municipale e carabinieri. L'accaduto sarebbe di natura dolosa

Un'immagine dell'incendio di questa mattina

CAMPI SALENTINA - Le fiamme, sospinte dalle raffiche di vento, sarebbero state appiccate da qualcuno. Si tratterebbe, con ogni probabilità, di un incendio di natura dolosa quello divampato intorno alle 7,30 di questa mattina, all'altezza del  terzo chilometro della via che congiunge Novoli a Salice Salentino, su un terreno di Campi Salentina

Le lingue di fuoco hanno colpito un intero stabile, in contrada "Specchia", suddiviso in due distinte proprietà, danneggiandone soprattutto una, quella adibita a stalla, intestata a Fabio Rucco, un 37enne del posto, dove erano ospitati due cavalli, entrambi uccisi dalle esalazioni e rimasti carbonizzati.

I due esemplari equini, rispettivamente di 3 e 4 anni, si trovavano all'interno dello stesso locale, diviso da un separè. Il fuoco ha reso inagibile due intere sale, nelle quali era custodito il fieno, ora totalmente annerite, e dichiarate in pericolo di crollo. Oltre al solaio del casolare, anche l'area circostante, completamente circondata da sterpaglie, non ha tardato ad essere ingoiata dal fuoco.

Sul posto, oltre ai vigili del fuoco del comando leccese, che hanno lavorato incessantemente per domare il fuoco, anche i carabinieri della compagnia locale e gli agenti di polizia municipale della compagnia di Campi Salentina.  Le indagini, volte a chiarire la matrice dell'accaduto, sono ancora in corso.  A suffragare la matrice dolosa, sospettata sin dal primo momento dagli inquirenti, anche gli evidenti segni di effrazione rilevati sul cancello in ferro e lo stesso lucchetto, reciso per accedere al podere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavalli prigionieri del rogo: arsi vivi nel casolare dato alle fiamme

LeccePrima è in caricamento