Cronaca

Incendio concessionaria: danni ad auto e scooter

Otranto: due scoppi e le fiamme che si propagano nell'officina. In stato di shock la titolare dell'attività. I cittadini hanno aiutato a spegnere le fiamme con i secchi, in attesa dei vigili del fuoco

La vetrina danneggiata e l'auto semidistrutta

Due colpi improvvisi squarciano il silenzio di una tranquilla serata otrantina. Un rombo che spaventa quegli otrantini, rintanati nelle proprie case, a pochi passi dalla via che porta ad Uggiano. Cosa sarà stato? Se lo chiedono tutti, riversandosi a frotte giù per la strada. Una scia di fumo si dispiega ai loro occhi, una scia nera che fuoriesce dall'ingresso di una famosa concessionaria di auto e di due ruote, e che si riversa prepotentemente su Via Canonico Martire Schito. La "Moto scooter Luigi De Cicco" prende fuoco. Chi può accorre per dare una mano con secchi d'acqua, in attesa che intervengano i vigili del fuoco.

Incendio, scherzo di cattivo gusto, atto intimidatorio? Una sola persona presente al momento, la moglie del titolare, fortunatamente riuscita incolume dall'incendio, ma in stato di shock. Pochi istanti di panico, uno scoppio in un angolo dell'officina. Il rumore è impressionante e la donna fa appena in tempo a sbloccare il secondo ingresso per tirarsi fuori dalla nuvola di fumo e fuliggine, che divampa improvviso.


In soccorso accorrono i vigili del fuoco, i carabinieri della stazione di Otranto e la polizia municipale. Il fuoco è domato nel giro di qualche minuto, ma lo sconcerto avanza tra i numerosi otrantini, accorsi sul luogo. I danni sono relativamente ridotti rispetto a quella che poteva essere una situazione dai risvolti ancora più gravi: la macchina, una Megane nuova, praticamente "sventrata" nella parte anteriore e qualche motorino. Al momento non ci sono ipotesi chiare su quanto accaduto. Saranno le perizie a stabilire cosa accaduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio concessionaria: danni ad auto e scooter

LeccePrima è in caricamento