Va in fumo un negozio di igiene per la casa: evacuate anche le abitazioni

L'incendio questa mattina, poco dopo le 9, a Sternatia. Sul posto, due squadre dei vigili del fuoco, assieme a un supporto giunto da Lecce. Ingenti i danni

Un'immagine dei danni dopo il fuoco

STERNATIA - Alle 9,10, una telefonata ha richiesto l’intervento urgente dei vigili del fuoco. I locali che ospitano un negozio di detersivi e prodotti per la cosmesi ha, infatti, preso fuoco a  Sternatia, in via Lombardia. Ad essere avvolto dalle fiamme, forse scaturite da un improvviso corto circuito al momento dell’apertura, non è stato il solo esercizio commerciale. Due abitazioni, poste al piano superiore, sono state infatti evacuate: i residenti hanno rischiato una intossicazione. Un intero magazzino, sul retro dell'attività, è stato completamente distrutto. Si tratta del luogo nel quale è stato originato l'incendio, che si è poi propagato al resto dell'immobile.

Oltre alla merce divorata dalle fiamme, per un valore ingente e ancora in fase di precisa quantificazione, sono diverse le conseguenze. Gli impianti, elettrici ed idraulici della struttura, tanto per cominciare, sono stati messi fuori uso dal fuoco, tanto da far fatto scattare l'inagibilità, temporanea, per tutto il deposito. Condizioni strutturali in accertamento per le prossime 24 ore anche per il balcone dell'appartamento del primo piano che, assieme a quello di fronte, ha subito un totale annerimento dei muri esterni.

Sul posto, oltre a due squadre dei pompieri, giunte rispettivamente da Maglie e dal comando provinciale, anche un supporto fatto intervenire in un secondo momento da Lecce, quando i caschi rossi hanno accertato l’entità dell’incendio. Mentre gli operatori del 118 sono sul luogo del rogo, per medicare gli eventuali intossicati, e accertare che non vi siano conseguenze gravi, si attende che la fitta colonna di fumo diventi meno densa, per poter permettere il sopralluogo al personale dell’Ufficio tecnico del Comune.

I carabinieri della stazione di soleto, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radomobile della compagnia di Maglie, stanno ora indagando sull'accaduto, che sarebbe di natura accidentale. I pompieri, durante l'ispezione, non hanno infatti rinvenuto nulla di sospetto, che potesse essere riconducibile alla matrice dolosa. La quale tuttavia, non può essere esclusa a priori. Il muro perimetrale che costeggia il magazzino, infatti, non è poi difficlmente raggiungbile. Anche se, nonostante questo dato, gli inquirenti ritengono poco probabile l'eventualità dell'azione di qualcuno. Nel corso della giornata, anche in presenza dei dipendeti del municipio, saranno effettuate altre verifiche, per attestare la solidità e la tenuta dell'immobile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento