rotate-mobile
Cronaca Piazza del Bastione

Paura in città: le fiamme distruggono una casa. Evacuato il condominio

L'incendio ha colpito l'appartamento al sesto piano di un palazzo in Piazzale dei Bastioni. I danni sono ingenti, ma fortunatamente nessuna conseguenza ai residenti

LECCE - Chi è passato da Piazzale dei Bastioni, questa mattina, ha notato un viavai più frenetico del solito. Studentesse in pigiama, pompieri e una porzione di strada bloccata dai mezzi del 118. E’ il punto nevralgico all’ingresso nord della città, ma a causa di un incendio divampato all’interno di un appartamento il traffico è rimasto paralizzato. Le fiamme, partite dal sesto piano della palazzina all’angolo tra viale Foscolo e lo slargo, hanno praticamente distrutto l’abitazione nella quale risiede una donna e il proprio figlio. Quest’ultimo era al lavoro, e la proprietaria si trovava invece fuori casa per fare la spesa. Quando, all’improvviso, ha dovuto fare ritorno: dalle finestre dell'ultimo piano, corrispondenti alla sua casa, hanno cominciato a fuoriuscire fiamme e dense colonne di fumo.

Il palazzo è stato immediatamente evacuato e anche i commercianti, al piano terra, sono stati invitati a lasciare lo stabile. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco del comando provinciale: si sono inerpicati subito a diverse decine di metri di altezza, temendo che all’interno potesse esservi qualcuno. Intanto, sono stati fatti giungere anche gli operatori del 118, per soccorrere eventuali residenti intossicati. Fortunatamente, però, non sono state registrate conseguenze a persone. L’appartamento,  però, è al momento inutilizzabile. I muri e il soffitto visibili dalla strada sono stati anneriti. Il fuoco ha consumato persino parte del soffitto, lasciando cadere una "pioggia" di polvere e piccoli calcinacci. Si stanno valutando anche i danni arrecati dall'incendio all'appartamento accanto, quello confinante con la casa colpita.

I rilievi da parte dei pompieri sono stati eseguiti anche alla presenza degli agenti di polizia della sezione volanti. Tutto sarebbe accaduto a causa di un cortocircuito, presumibilmente partito da una delle camere da letto. Forse un piccolo elettrodomestico che si è surriscaldato nelle ore potrebbe aver scatenato il rogo. Nel corso delle prossime ore, intanto, terminate le operazioni da parte dei caschi rossi, il personale comunale dell’Ufficio tecnico proseguirà con un’ispezione per verificare l’agibilità della struttura.

Le fiamme divampate

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura in città: le fiamme distruggono una casa. Evacuato il condominio

LeccePrima è in caricamento