Divampa un rogo: la titolare spegne le fiamme sulla sua Bmw

L’episodio intorno a mezzanotte, a Melissano. L’auto è stata danneggiata soltanto lievemente, sull’episodio indagano i carabinieri della compagnia di Casarano

Foto di repertorio.

MELISSANO - Ennesimo incendio, nella notte, nel Salento. Le fiamme sono divampate questa volta a Melissano, intorno a mezzanotte. La Bmw, intestata a una donna e in uso anche ai suoi famigliari, si trovava parcheggiata in via della Libertà. Il fuoco è divampato all'improvviso, richiamando in strada la proprietaria e i suoi famigliari, i quali hanno spento subito la fiammata.

Si è trattato soltanto di un principio di incendio: all’arrivo della squadra dei vigili del fuoco del vicino distaccamento di Gallipoli, infatti, il rogo non era più attivo. Sul posto sono anche giunti i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Casarano, assieme ai colleghi della stazione locale. I militari dell’Arma hanno presenziato al sopralluogo eseguito dai pompieri, una volta terminate le operazioni di messa in sicurezza.

Non sarebbe stato rinvenuto nulla di determinante sul luogo, ma la modalità di propagazione dell’incendio lascia ipotizzare la natura dolosa del gesto. Sono in corso ulteriori accertamenti, con l’ausilio di eventuali videocamere installate nel centro abitato. La vettura è ancora utilizzabile: i danni provocati dal calore e dalle fiamme sono infatti lievi, anche se non coperti da polizza assicurativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Difendere un assassino, l’avvocato di De Marco: “Non siamo dei mostri”

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento