Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Via Salvatore Trinchese

Scoppia incendio nella falegnameria. Pompieri salvano anche un cane

I vigili del fuoco sono intervenuti, nella serata di martedì, a Martano, dove un laboratorio di restauro è stato colpito dalle fiamme, forse per un cortocircuito dovuto al maltempo. A San Cataldo, "pioggia" di alberi caduti, tralicci divelti

Foto di repertorio

MARTANO – Tra i danni provocati dal maltempo delle ultime 48 ore, a scatenarsi non  sono stati soltanto i tre elementi aria, acqua e terra. Assieme alle cantine allagate, alberi sradicati e tralicci divelti, come è avvenuto nel corso del pomeriggio nella marina leccese di san Cataldo, dove cinque arbusti sono caduti, richiedendo l’intervento dei vigili del fuoco, persino la furia del fuoco si è abbattuta sul Salento.

Nella serata di ieri, infatti, intorno alle 21, un incendio è scoppiato  in una falegnameria di Martano, in via Salvatore Trinchese. Partito, con ogni probabilità da un cortocircuito dovuto a un guasto delle apparecchiature, causate dalle infiltrazioni d’acqua, il rogo ha rischiato di coinvolgere anche un cagnolino, che si trovava rinchiuso nel laboratorio di un artigiano del posto, specializzato in restauro di mobili antichi. Ad alimentare le fiamme, avrebbero anche inciso alcuni prodotti utilizzati nell'attività del falegname. Ma il cucciolo, quanto meno, se l'è cavata, riportando alcune scottature.

Sul posto, oltre ai pompieri del distaccamento di Maglie, che hanno messo in salvo l’animale, anche i carabinieri della stazione locale, coordinati dai militari della compagnia magliese. Ingenti i danni al locale, sebbene ancora in fase di quantificazione. La natura accidentale dell’accaduto sarebbe emersa sin dai primi sopralluoghi, eseguiti dai vigili del fuoco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoppia incendio nella falegnameria. Pompieri salvano anche un cane

LeccePrima è in caricamento