Cronaca Via Nostri Caduti

Incendio nel porticato vicino a una bombola: famiglia evacuata di notte

Tutto s'è risolto per il meglio, ma sono stati seri i rischi che hanno corso madre e due figli, a Taurano. I poliziotti sono stati chiamati poco dopo l'una di notte. Le fiamme, forse a causa di una citronella, avevano attecchito su arredi di plastica. E vicino c'era un barbecue con bombola

TAURISANO – L’incendio non è stato grosso. Per estinguerlo sono bastate poche secchiate d’acqua. Ma il pericolo, quello sì che è stato grande. Perché proprio vicino al punto in cui stava ardendo la fiamma viva, c’era una bombola di Gpl. E se solo il calore l’avesse fatta esplodere, non si può sapere che tipo di danni ne sarebbero sorti.

Tutto è avvenuto nella notte a Taurisano, in via Nostri Caduti. Intorno all’una e un quarto di notte qualcuno ha visto del fumo molto denso e nero levarsi dal porticato di un’abitazione ed ha composto il 113. Una volante del commissariato ha raggiunto il punto e gli agenti hanno notato subito un incendio, con fiamme che aveva attecchito su un tavolino di plastica.

Il problema è che presto avrebbero rischiato di estendersi anche alle sedie e, peggio ancora, a una bombola per barbecue che si trovava pericolosamente molto vicina. Gli agenti hanno fatto uscire da casa i residenti (in quel momento c’erano una madre con i due figli), poi, senza attendere l’arrivo dei vigili del fuoco, hanno domato le fiamme, gettando acqua anche sulla bombola.

La famiglia ha spiegato di essere andata a dormire abbastanza presto, intorno alle 22,30. E’ probabile che l’incidente sia avvenuto a causa di una citronella non del tutto spenta che si trovava vicino al tavolo. A volte basta un po’ di cenere rovente su qualche elemento infiammabile per innescare un rogo. L’intervento degli agenti del commissariato diretto dal vicequestore aggiunto Salvatore Federico ha quindi permesso indubbiamente di scongiurare problemi più seri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio nel porticato vicino a una bombola: famiglia evacuata di notte

LeccePrima è in caricamento