Circa 300 olivi in fumo vicino al giardino botanico. Sul terreno nove pozzi incustoditi

Intervento dei pompieri rischioso, nel pomeriggio di martedì, a Giuggianello. Le bocche delle cisterne lasciate senza protezione

Foto di repertorio.

GIUGGIANELLO – In fumo circa trecento alberi di olivo nel pomeriggio di ieri. Durante l’intervento, però, i vigili del fuoco hanno riscontrato lo stato di abbandono di circa nove pozzi, con le bocche lasciate senza alcuna protezione. Il rogo è stato segnalato nel pomeriggio di ieri, nel territorio di Giuggianello, nei pressi del famoso giardino botanico denominato “La Cutura”.

Gli arbusti sono stati avvolti dalle fiamme su alcuni terreni privati e i passanti, notando la fitta coltre di fumo e le fiamme, si sono rivolti alla centrale operativa del 115. Sul luogo, alcune squadre dei pompieri, partiti dal distaccamento di Maglie e dal comando provinciale per eseguire le operazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante il sopralluogo, tuttavia, i “caschi rossi” hanno rischiato conseguenze: i pozzi trovati sui terreni, infatti, erano incustoditi e alcuni, peraltro, dotati di bocca larga. Apertura sufficiente per far passare un essere umano o un cane randagio. Immediate le segnalazioni all’amministrazione e ai titolari del fondi, invitati a proteggere le cisterne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento