La stufa si surriscalda e scoppia l’incendio. Danneggiata un’abitazione

Intorno alle 18,30 di questo pomeriggio, un rogo ha rischiato di distruggere una casa nei pressi della zona "Villa Dario", sulla via che collega Lecce a San Cataldo. Le fiamme non hanno, fortunatamente, intaccato la bombola a Gpl, né arrecato conseguenze ai proprietari che si trovavano in un'altra stanza

I pompieri (Foto di repertorio)

LECCE  - La stufa surriscaldata ha infiammato il mobilio di una casa, nel pomeriggio, rischiando di provocare una tragedia. L’incendio si è sviluppato intorno alle 18,30 in un’abitazione di Lecce, sulla via che conduce a San Cataldo, all’altezza della zona “Villa Dario”. Le fiamme sono partite dall’apparecchio, senza fortunatamente far esplodere la bombola a Gpl.

Le lingue di fuoco hanno colpito i mobili, incenerendoli e provocando una densa coltre di fumo. Mentre i proprietari di casa, ignari di che cosa stesse accadendo, si trovavano invece in un’altra stanza, rischiando di restare intossicati. Quando hanno scorto l’accaduto, si sono rivolti ai vigili del fuoco, intervenuti per domare l’incendio  e mettere in sicurezza l’ambiente.

Assieme ai pompieri del comando provinciale, sono giunti anche gli agenti di polizia delle volanti, per eseguire i rilievi. L’abitazione non sembra, tuttavia, aver subito gravi danni, né gli occupanti hanno rimediato conseguenze fisiche. Fatta eccezione per il forte, comprensibile spavento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro, quattro feriti. Ragazzo di 22 anni finisce ricoverato in coma

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Formaggi venduti per Grana e conservati dal gommista, scatta il sequestro

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento