In fiamme l'auto dell'ex vicesindaco, ma le cause non sono chiare

Danneggiata in parte la Volvo in uso a Gabriele Caputo, commercialista, già amministratore locale fino al 2009 nella giunta Venuti e successivamente consigliere provinciale del Pd. Sul posto intervenuti carabinieri e vigili del fuoco

CASARANO – Aveva appena parcheggiato l’auto nei pressi di casa ed era salito. Pochi minuti dopo, all’improvviso, le fiamme, che hanno interessato la parte anteriore della vettura, una Volvo XC60. E’ successo nella tarda serata di ieri a Casarano, dove, almeno in parte, un rogo ha danneggiato il veicolo intestato a una società e in uso a Gabriele Umberto Mario Caputo, 54 anni, già segretario cittadino del Partito democratico e con una lunga carriera politica alle spalle, anche in veste di amministratore.

L’incendio, che sembrerebbe partito dal vano motore, si è verificato attorno alle 22 in via Enrico Toti. Per fortuna, ci si è accorti subito del rogo, così tempestivo è stato l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della sezione radiomobile di Casarano per le indagini.

WhatsApp Image 2019-12-24 at 08.25.05-2

Al momento, le cause dell’incendio non sono state del tutto chiarite, ma si pensa possa essere stato un fatto di natura accidentale per una serie di motivi: il rogo si è sviluppato in un orario in cui ancora le vie non sono certo deserte (specie in questo periodo), la vettura era appena stata parcheggiata e non sono stati rilevati sul posto segni particolari.

Rischio roghi, è fra i modelli richiamati

Anche le videocamere che si sono potute visionare finora, non sembrano evidenziare qualcosa di sospetto. Ulteriori accertamenti sono comunque in corso. C'è però, nel caso specifico, anche un aspetto singolare, da non sottovalutare. Proprio il modello XC60 della Volvo è fra quelli richiamati nell'anno in corso dall'azienda per rischio di incendi. La notizia è stata diffusa su molte autorevoli testate durante l'estate. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una lunga carriera politica

Caputo è un personaggio molto noto a Casarano, e non solo. Di professione commercialista, è stato dal 2004 al 2009 vicesindaco, all’epoca del secondo mandato del primo cittadino Remigio Venuti, in una giunta di centrosinistra. Dal 2009 al 2014 ha rivestito anche l’incarico di consigliere provinciale, nel gruppo del Partito democratico. In qualità di legale rappresentante della Iris Sud, era anche finito, insieme ad altri sette, nella nota inchiesta “Old machine” della guardia di finanza, su una presunta truffa aggravata ai danni di Regione Puglia e Inps, per il conseguimento di erogazioni pubbliche, di recente chiusasi però con una sentenza di prescrizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Covid, sei positivi in provincia di Lecce. Rollo: “Presenti in via temporanea”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento