menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inchiesta case popolari, Riesame conferma misura per i dirigenti comunali

Rigettato l’appello di Piera Perulli e Paolo Rollo, per cui il gip ha disposto la misura interdittiva della sospensione dal pubblico ufficio

LECCE – I giudici del Riesame hanno confermato la misura interdittiva della sospensione dal pubblico ufficio e di ogni attività inerente per i due dirigenti comunali coinvolti nell’inchiesta sui presunti illeciti legati agli alloggi popolari. Rigettato dunque l’appello di Piera Perulli, responsabile dell’ufficio Casa del Comune di Lecce, assistita dall’avvocato Romero Russo: e Paolo Rollo, dirigente pro tempore dell’ufficio Patrimonio del Comune di Lecce e attualmente dirigente del settore Annona, assistito dall’avvocato Stefano De Francesco.

La misura è stata emessa dal gip Giovanni Gallo. Il giudice, come previsto dal codice di procedura penale, si era riservato di decidere sulla richiesta avanzata dai pubblici ministeri Massimiliano Carducci e Roberta Licci, all’esito dell’interrogatorio di garanzia. Entrambi in tale sede hanno risposto alle domande del giudice e dei pubblici ministeri, affermando di aver sempre svolto il proprio lavoro nel rispetto delle leggi e delle loro funzioni, che non prevedono di poter agire in alcun modo di propria iniziativa o di poter agevolare qualcuno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento