Cronaca Via Mameli

Carambola sui muri con l'auto appena rubata. Due giovani restano feriti

Dopo aver sottratto il mezzo ad un uomo di Racale, la coppia di ragazzi, di cui uno minorenne, si è diretta a Torre Suda, nella notte tra domenica e lunedì. Poi lo schianto su un cassonetto e sui muretti delle abitazioni, dove è terminata la folle corsa. Indagini in corso

Foto di repertorio

TORRE SUDA (Racale) – Bancarelle e luna park avevano appena chiuso i battenti, a Racale, concludendo anche per il 2013 i festeggiamenti in onore di San Sebastiano. Una giornata, quella di domenica, che ricorderanno almeno in tre: i protagonisti di un’assurda vicenda, avvenuta nella notte a cavallo tra l’ultimo giorno della  scorsa settimana e il lunedì di quella in corso.

Si tratta di due ragazzi, tra cui un minorenne, i quali hanno dapprima rubato una Dacia Sandero, sottraendola al proprietario che l’aveva lasciata aperta, dimenticando persino le chiavi ancora inserite. Dopo aver "usato" troppo il gomito, forse complice anche il clima di festa, si sono preoccupati di non lasciar atrofizzare i piedi.

Un colpo all’acceleratore e via, in una folle corsa verso il mare. Raggiunta Torre Suda, la marina a qualche chilometro di distanza dal comune del basso Salento, la situazione è degenerata. All’altezza di via Mameli, quando erano ormai oltre le due, la coppia di giovani è andata dapprima a schiantarsi  contro il muretto di recinzione di un’abitazione, peraltro appena ristrutturata, per poi zigzagare lungo la via, colpendo più punti del tratto stradale, come si trattasse di un gioco a punti. Un cassonetto per la raccolta dei rifiuti e, dulcis in fundo, una seconda parete, danneggiandoli entrambi.

Soltanto a quel punto la follia dei due ragazzi è terminata, con l’arrivo dei carabinieri del posto, allertati dai residenti, svegliati di soprassalto dalla violenza di quei rumori. I passeggeri del veicolo rubato, visibilmente ammaccato, entrambi feriti, sono stati immediatamente identificati e soccorsi.

 Accompagnati dai sanitari del 118 rispettivamente presso l’ospedale di Casarano e quello di Gallipoli, il personale medico ha riscontrato loro alcune lesioni, non particolarmente gravi. Soltanto uno dei due avrebbe riportato una frattura. Gli inquirenti, intanto, hanno avviato le indagini per tentare di ricostruire l’accaduto e addebitare le  responsabilità. La posizione dei due autori della bravata resta dunque al vaglio degli investigatori, alla ricerca di altri elementi per "rimpire" una storia che presenta ancora dei vuoti, in attesa di un provvedimento nei loro confronti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carambola sui muri con l'auto appena rubata. Due giovani restano feriti

LeccePrima è in caricamento