Operaio di una ditta esterna ferito dopo una caduta nella "Lasim"

Precipita nel vuoto dopo aver messo il piede in fallo nei pressi di una buca da ispezione. In codice rosso, ma non è grave

Il luogo dell'incidente

LECCE – In un primo momento si era temuto che fosse precipitato da un’altezza di 4  metri, in uno spazio vuoto in mezzo a una pressa. La ricostruzione successiva dei fatti svolta dagli ispettori dello Spesal, sebbene ancora non del tutto completa, sembra vertere verso un’altra versione.

L’operaio ferito, e per fortuna non in modo grave (frattura a un braccio) mentre lavorava per conto della Lasim di Lecce, dovrebbe essere caduto da una scala a pioli. Nelle prossime ore sarà ascoltato anche il diretto interessato, un 58enne di Mola di Bari, residente a Torino, dove lavora per la Elmec Srl, una ditta specializzata nella realizzazione di macchine edili.

E’ a questa società piemontese che la Lasim di via Austria, nella zona industriale di Lecce, società che produce accessori per autoveicoli, ha commissionato l’installazione di alcune presse idrauliche. Nel primo pomeriggio, dunque, gli operai stavano montando le presse realizzando i collegamenti fra il piano interrato con gli impianti di quello superiore, quando alcuni fra loro hanno udito un tonfo. E subito hanno scoperto il collega a terra.

La prima sensazione era che potesse essere precipitato dall’alto, cioè da un vuoto tra una pressa al piano terra e il solaio. In realtà, sembra che il 58enne si trovasse su una scala a pioli e stesse montando alcuni tubi di collegamento idraulico, quando è avvenuta la caduta, per un piede posto in fallo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono stati chiamati immediatamente i vigili del fuoco e i sanitari del 118. Questi ultimi hanno trasportato il paziente presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce in codice rosso (che si attribuisce quando si teme che la caduta sia da un’altezza superiore ai 3 metri), ma qui è stato scongiurato il peggio: l’uomo non ha avuto intaccati gli organi vitali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento