Cronaca

Incidente mortale, autista indagato: omicidio colposo

Vincenzo Salvatore, ferito nell'incidente che ieri sera ha provocato la morte di un 36enne, sarebbe fuori pericolo, ma col 25 per cento del corpo ustionato. Indagato il proprietario dell'Alfa 147

ok-15

LECCE - Sarebbe fuori pericolo, Vincenzo Salvatore, il 54enne gravemente ustionato durante l'incidente in viale Giovanni Paolo II, che ieri pomeriggio è costato la vita a Luigi Sergio. (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=30898)

L'uomo, che viaggiava sull'Apecar, accanto alla vittima, è al momento ricoverato in prognosi riservata nel reparto grandi ustionati dell'ospedale "Antonio Perrino" di Brindisi. Ha riportato scottature sul 25 per cento del proprio corpo, ma non starebbe rischiando la morte.

Le condizioni, ma non quelle sanitarie, rischiano invece di aggravarsi per il proprietario dell'Alfa 147. Alessandro Santoro, il 30enne leccese che al momento dell'impatto si trovava alla guida dell'auto accanto alla propria madre, è stato infatti iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio colposo.


Intanto, nella mattinata di domani, presso la camera mortuaria dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, verrà eseguito l'esame necroscopico esterno sul corpo di Luigi Sergio, il 36enne deceduto nel violento sinistro. Ad eseguire l'ispezione cadaverica sarà il medico legale Alberto Tortorella, incaricato dalla procura della Repubblica di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente mortale, autista indagato: omicidio colposo

LeccePrima è in caricamento