rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Morì a 16 anni in un incidente stradale: a giudizio l’automobilista

Inizierà a novembre il processo sul sinistro avvenuto il 14 giugno del 2020, a Lecce, in cui perse la vita Luna Benedetto e rimase gravemente ferito il coetaneo che era con lei sullo scooter

LECCE - Si aprirà il prossimo 18 novembre il processo sull’incidente stradale in cui perse la vita a sedici anni Luna Benedetto e rimase gravemente ferito il coetaneo che era con lei sullo scooter. Lo ha deciso oggi la giudice Giulia Proto, accogliendo così la richiesta di rinvio a giudizio formulata dalla Procura nei riguardi del conducente dell’auto coinvolta nel sinistro, M.T., 40enne residente a Melissano. Il difensore di quest’ultimo, l’avvocato Mauro Margarito, inizialmente intenzionato a chiedere il giudizio abbreviato condizionato da una perizia di parte, alla fine, ha rinunciato a proporre l’istanza per ragioni tecniche.

Il processo sul drammatico sinistro avvenuto 14 giugno del 2020, poco prima delle 22, su viale Giovanni Paolo II, a Lecce, dunque si discuterà col rito ordinario davanti alla prima sezione penale (in composizione monocratica) del tribunale di Lecce.

Stando alla ricostruzione svolta dagli agenti della polizia locale, i due amici stavano svoltando con lo scooter, una Vespa Piaggio, verso via Rapolla, quando sopraggiunse l’auto, una Renault Megane, condotta dal 40enne che, in fase di rientro dalla corsia di sinistra verso destra, in ragione del sorpasso di una vettura, avrebbe colpito in pieno la fiancata laterale sinistra del mezzo.

Secondo le indagini, l’alta velocità e la scarsa attenzione non consentirono all’imputato di arrestare tempestivamente la marcia.

Dopo l’impatto, il due ruote fece un volo di dieci metri: per la ragazza non ci fu nulla da fare, mentre il destino fu meno duro per l’amico alla guida dello scooter che riportò fratture in più parti del corpo e si risvegliò dopo dieci giorni di coma.

In aula, come parte civile ci saranno i familiari del ragazzo sopravvissuto: i genitori, con l’avvocato Ladislao Massari, e il fratello, con l’avvocato Flavio Cimmino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morì a 16 anni in un incidente stradale: a giudizio l’automobilista

LeccePrima è in caricamento