menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auto finita contro l'attività commerciale.

L'auto finita contro l'attività commerciale.

Per evitare lo scontro con un’auto si schianta su un centro estetico: danni per migliaia di euro

L’incidente si è verificato nel primo pomeriggio, nel centro abitato di Taurisano. Illeso il 28enne che si trovava alla guida di una Fiat Brava

TAURISANO – Il centro estetico chiuso alla clientela per via del recente decreto della Presidenza del consiglio dei ministri, ma ora danneggiato da un’auto in corsa. È finito in velocità contro l’ingresso dell’attività il conducente di una Fiat Brava, nel primo pomeriggio di oggi, a Taurisano. L’incidente, senza gravi conseguenze agli automobilisti, ha infatti provocato ingenti danni al centro benessere per svariate migliaia di euro.

Il sinistro si è verificato tra Corso Leonardo da Vinci e via Santissimo Crocifisso per il probabile passaggio di uno dei due mezzi coinvolti con il semaforo rosso. Questa, almeno, la prima ricostruzione. Per evitare lo scontro uno dei due veicoli, condotto da un 28enne del luogo, è finito sul marciapiede per poi schiantarsi sulla facciata dell’edificio che ospita l’esercizio, demolendo parte del muro esterno e dell’infisso. Immediati i soccorsi prestati dai passanti al conducente della Brava: fortunatamente, non ha riportato lesioni, fatta eccezione per alcune escoriazioni.d3197110-4d0b-4763-9cff-e0e806be648d-2

Su posto sono accorsi gli agenti di polizia locale di Taurisano per eseguire i rilievi. I vigili hanno ascoltato i testimoni presenti al momento dell’accaduto e raccolto le versioni dei due automobilisti. Il 28enne è stato sottoposto ai test alcolemico e tossicologico, per verificare l’eventuale guida sotto effetto di bevande o oppiacei. Ma entrambi gli accertamenti medici sono risultati negativi: all’origine dell’episodio, evidentemente, l’elevata velocità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento