Auto si ribalta al ritorno dalla discoteca, alba di paura per due giovani

Incolumi un 24enne di Tiggiano e un 25enne di Tricase. All'inizio si temeva un tamponamento, poi smentito dagli accertamenti

SANTA CESAREA TERME – Tragedia sfiorata all’alba di oggi sulla strada provinciale 208, fra Castro e Vignacastrisi. Per cause in fase d’accertamento, infatti, un’autovettura Ford Fiesta si è ribaltata. A bordo c’erano due giovani di rientro a casa, dopo aver trascorso la notte nella discoteca Guendalina di Santa Cesarea Terme.

Sul posto, poco dopo l’incidente, sono arrivati i carabinieri, un’automedica, gli operatori della Life Guard del 118 e una volante di polizia del commissariato di Otranto. I due – conducente 24enne di Tiggiano e passeggero 25enne di Tricase -, erano sostanzialmente incolumi, per fortuna, ma qualche rischio s’è venuto a creare per la fuoriuscita di benzina dal serbatoio, ragion per cui è stato necessario l’invio di una squadra di vigili del fuoco in grado di mettere in sicurezza la strada.

Quanto alle cause, sono da stabilirsi con precisione, ma dovrebbe trattarsi di un incidente autonomo. L’auto, dopo il rovesciamento, si è fermata nel senso di marcia opposto, urtando anche il guardrail. Il conducente e l’amico, sul momento, hanno anche temuto, ma senza troppa convinzione, di essere stati tamponati da un’altra autovettura mentre erano in un tratto in discesa, una Lancia Y nera, a bordo della quale c’erano cinque ragazze. La Lancia, in effetti, a un certo punto si è anche fermata, prima di riprendere la marcia; le occupanti volevano però solo sincerarsi che i due ragazzi stessero bene.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E mentre la Fiesta è stata portata via con un carroattrezzi, la pattuglia del commissariato di Otranto, avendo la targa della Lancia Y, è risalita alla conducente, una ragazza 22enne residente ad Andrano. Era necessario capire se davvero potesse esservi stato un contatto fra i veicoli. La ragazza, agli agenti, ha spiegato che era in auto con alcune amiche, che si trovava davanti alla Fiesta quando è avvenuto il ribaltamento e che si è fermata per capire se i due ragazzi fossero in gravi condizioni. E i poliziotti hanno anche verificato come la Lancia da lei condotta non presenti alcun segno di impatti o graffi particolari sulla carrozzeria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento