Incidenti stradali

Travolto in bicicletta, 65enne salentino muore dopo tre mesi in ospedale a Bari

Gaetano Corrado Primitivo, di Poggiardo, il 28 dicembre scorso fu investito nei pressi del ristorante "Tesoretto" da una 28enne di Castro, a bordo di una Panda, che però avrebbe avuto la precedenza. L'autopsia dovrà chiarire se il decesso è dovuto al sinistro o a anche ad altri fattori

Foto di repertorio.

POGGIARDO – E’ deceduto ieri, presso l’ospedale “San Paolo” di Bari, dov’era stato trasferito per alcune complicanze, Gaetano Corrado Primitivo, il 65enne di Poggiardo, che il 28 dicembre scorso fu investito nei pressi del ristorante “Tesoretto”, nel suo stesso comune di residenza, da una donna di 28 anni di Castro alla guida di una Fiat Panda. Primitivo si trovava in sella alla sua bicicletta, al momento dell’impatto.

L’uomo fu dapprima condotto in codice rosso presso il reparto di rianimazione dell’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase, con ferite particolarmente gravi, e, in seguito, trasferito. La giovane donna, a sua volta, era stata iscritta nel registro degli indagati per lesioni personali colpose dal procuratore aggiunto Antonio De Donno. I due mezzi, auto e bicicletta, nell’immediato furono posti sotto sequestro.

Con il decesso dell’uomo, il capo d’imputazione passerà ad omicidio colposo. Il sostituto procuratore di Bari, Marcello Quercia, competente per territorio, nelle prossime ore, procederà al conferimento dell'incarico per l'esame autoptico al medico legale del Policlinico del capoluogo pugliese, Alessandro Dell’Erba. Bisognerà accertare diverse cose, in altre parole se il decorso clinico e il successivo decesso sono da imputarsi all'incidente stradale del dicembre scorso, poiché la vittima da allora non è mai più uscita dai diversi nosocomi ove era stata man mano trasferita con l'ambulanza per le varie complicazioni cliniche, o se vi siano da ravvisare ulteriori fattori.

Ieri, i carabinieri di Poggiardo, su delega della Procura di Bari hanno sentito a sommarie informazioni testimoniali i parenti della vittima, i quali hanno poi affidato incarico all'avvocato Sergio Santese, che stamattina indicherà il proprio consulente di parte. Si tratta di Eugenio Vilei, di Maglie, specialista in medicina legale e cardiologia. Poi, la parola passerà al procuratore di Lecce, per le determinazioni del caso. La Procura di Bari darà con ogni probabilità nella giornata di oggi il nulla osta per la sepoltura della salma. Oggi, dunque, si saprà la data dei funerali.

Per quanto riguarda la dinamica, bisogna comunque aggiungere che i carabinieri della stazione di Poggiardo, dipendenti dalla compagnia di Maglie, nel corso del sopralluogo, rilevarono che lo scontro, avvenuto intorno alle 18 di quel pomeriggio, si sarebbe verificato in concomitanza di uno stop, con una precedenza presumibilmente non accordata dal ciclista alla Panda, che procedeva sulla provinciale, ovvero la strada principale.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto in bicicletta, 65enne salentino muore dopo tre mesi in ospedale a Bari

LeccePrima è in caricamento