Cade in scooter sulla litoranea, 69enne grave al "Vito Fazzi"

L'incidente è avvenuto nel tratto fra Sant'Andrea e Torre dell'Orso. Gli agenti di polizia locale di Melendugno al lavoro per capire se sia stato un incidente autonomo, come sembra, o se qualcuno sia fuggito dalla scena

MELENDUGNO – Una grave incidente stradale s’è verificato intorno alle 17 sulle provinciale che collega Otranto alle marine di Melendugno. Cosimo Carrisi, 69enne di Lecce, per cause in fase d’accertamento da parte degli agenti di polizia locale di Melendugno, ha perso il controllo mentre viaggiava a bordo di uno scooter Torpedo 125, andando a finire fuori strada.

La caduta, avvenuta nel tratto di litoranea fra Sant’Andrea e Torre dell’Orso, è stata particolarmente rovinosa, tanto che Carrisi ha riportato ferite per le quali è stato trasportato in ospedale, al “Vito Fazzi” di Lecce, in codice rosso. Gli agenti diretti dal comandante Antonio Nahi hanno ascoltato diversi passanti, fra quelli che si sono fermati a prestare soccorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per un attimo è spuntata l’ipotesi che Carrisi possa essere stato sbilanciato dal passaggio di un furgone, ma in realtà, nessuno sembra che abbia effettivamente notato un impatto e quindi non vi sono al momento concrete testimonianze a riguardo. Le indagini, dunque, vanno avanti per ricostruire meglio la dinamica. Per ora la tesi principale resta quindi quella della caduta autonoma. L’uomo, intanto, è stato ricoverato in prognosi riservata.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento