rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Incidenti stradali Via Taranto

Cani feriti in incidenti, fioccano verbali ai padroni: due casi in soli dieci giorni

Un paio di meticci soccorsi da Anpana e adesso in cura. Uno, purtroppo, resterà paralizzato. L'ultimo episodio è di questa mattina, in via Taranto. Sabato 7 il caso più grave, in viale Giovanni Paolo II. Per l'incauto abbandono il regolamento comunale parla chiaro: le sanzioni superano i 160 euro

LECCE – Occhio a lasciare i propri amici a quattro zampe incustoditi. Si rischia sia la tragedia, qualora finiscano sotto le ruote di un’auto, sia la beffa finale, cioè una multa più che salata. Una delle tante pratiche da mettere in cantina una volte per tutte è quella che il regolamento comunale definisce “incauto abbandono”. In parole povere, quando un cane viene lasciato libero per la propria via senza guinzaglio o non tenuto in casa con le accortezze tali da impedirne qualche scappatella.

Fido va sempre sorvegliato, perché, per quanto intelligente possa essere, i rischi per lui sono sempre tanti quando si ritrova ad attraversare istintivamente di corsa una strada, magari molto trafficata. Lo dimostrano i casi degli ultimi giorni, ben due in appena dieci. In entrambe le occasioni è intervenuta l’unità di soccorso dell’associazione di protezione animali leccese Anpana. 

L’episodio più recente è di questa mattina. Il cane, un meticcio di circa 5 anni, s’è ritrovato ad attraversare via Taranto, quasi all’altezza del motel (quindi nel tratto terminale, nei pressi dell’imbocco per la zona industriale), finendo sotto un’auto e riportando una frattura al femore della zampa posteriore e un importante pneumotorace. L’investitore, peraltro, ha pensato bene di fuggire senza prestare soccorso e purtroppo nessuno è stato in grado di rilevare la targa.

Il cane, comunque, è stato aiutato in modo tempestivo e trasportato da un veterinario. Ora è in cura e il decorso promette bene. Dovrebbe guarire perfettamente. Le guardie ecozoofile, che hanno effettuato il primo intervento, hanno accertato tramite la lettura del microchip la proprietà del cane. Il giovane, un 35enne, risiede dalla parte opposta della città. Il meticcio è sfuggito quindi al controllo smarrendosi per la città. La povera bestia, che avrà vagato spaurita e senza meta, è stata ritrovata solo a causa della drammatica circostanza. E per il proprietario, che ha ammesso le sue responsabilità, è scattato il verbale da 166,67 euro.

La mattina di sabato 7 è andata peggio ancora a un altro meticcio, sempre su una strada particolarmente impegnativa, viale Giovanni Paolo II. Anche in questo caso il cane è scappato al padrone, solo che nell’urto con un’auto (e questa volta il conducente s’è fermato) ha riportato la frattura della spina dorsale. Purtroppo, rimarrà paralizzato.

Il proprietario è un uomo particolarmente anziano, di 84 anni. Ha pagato la multa e versato anche oltre 300 euro di spese per il veterinario. Solo che ha difficoltà a mantenere il suo fedele amico in quelle condizioni, considerata proprio la sua età. Ecco perché Anpana si sta facendo promotrice di una raccolta di fondi per compare un carrellino di cui dotare il cane. E, possibilmente, anche di trovare qualcuno dal cuore particolarmente grande che voglia adottarlo in queste condizioni, con il resto della sua vita segnata.

“La cattiva abitudine di alcuni detentori di cani di lasciare liberi e incustoditi i propri amici a quattro zampe porta questi ultimi a essere vittime di gravi incidenti stradali”, afferma Primula Meo, presidente di Anpana Lecce. “Il regolamento comunale sul benessere degli animali non lascia spazio a libere interpretazioni, i loro detentori devono, categoricamente, prendere ogni precauzione per impedirne la fuga e non lasciarli liberi di circolare per strada, in quanto possono essere causa di incidenti stradali, con danni a cose o a terzi o, come quasi sempre succede, ad avere la peggio sono proprio gli animali stessi”.

“Le guardie ecozoofile Anpana – conclude il presidente Meo – non avranno tolleranza alcuna In questi giorni intensificheranno i controlli e sanzioneranno tutti coloro che, incautamente, lasciano liberi i cani o passeggiano senza guinzaglio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani feriti in incidenti, fioccano verbali ai padroni: due casi in soli dieci giorni

LeccePrima è in caricamento