Travolte da un’auto all’incrocio, due donne con fratture alle gambe

Il grave incidente s'è verificato ieri sera, a tarda ora, alla periferia di Castrignano de' Greci. Alla guida di una Brava c'era un 83enne. Una 69enne operata d'urgenza al "Vito Fazzi" di Lecce, la 75enne trasportata a Scorrano

CASTRIGNANO DE’ GRECI – Due donne in ospedale, entrambe con fratture alle gambe, una delle quali costretta a subire anche un intervento chirurgico d’urgenza. All’origine, un investimento avvenuto a tarda ora alla piena periferia di Castrignano de’ Greci, in un trivio piuttosto pericoloso in cui una parte rilevante potrebbe averla avuta proprio il buio.

Erano le 22, infatti, quando una Fiat Brava condotta da un anziano di 83 anni del posto, per cause al momento in fase d’accertamento da parte dei carabinieri della stazione di Martano, ha travolto due donne, anche loro del posto, una di 69 anni e l’altra di 75. L’incidente s’è verificato all’altezza dell’intersezione fra le vie Mascello, Leoncavallo e Vecchia Cursi. In particolare, stando a quanto rilevato dai militari, la Brava, proveniente da via Leoncavallo, era in fase d’immissione su via Mascello, quando è avvenuto l’impatto.

L’anziano si è immediatamente fermato e sono stati chiamati i soccorsi. Sul posto sono arrivare diverse ambulanze del 118. Gravi sono parse, in particolare, le condizioni della donna 69enne, per la quale è stato disposto il trasporto in codice rosso all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.

A causa della frattura scomposta di tibia e perone della gamba sinistra, è stata operata nella notte e poi ricoverata in Ortopedia. La prognosi dovrebbe aggirarsi sui 40 giorni, salvo complicazioni. Una frattura ha subito anche la 75enne, condotta, invece, all’ospedale “Ignazio Veris Delli Ponti” di Scorrano. Per lei, prognosi di 30 giorni, sempre a causa di frattura a tibia e perone, ma in questo caso composta e alla gamba destra. I carabinieri hanno sequestrato l’autovettura e richiesto gli accertamenti urgenti per l’83enne, risultato negativo a tutti i test. In regola anche documenti di guida e assicurazione. Resta al vaglio della magistratura la posizione penale.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

Torna su
LeccePrima è in caricamento