Incidenti stradali

Con lo scooter urta contro un cane di notte: operato d'urgenza, gli asportano la milza

L'incidente è avvenuto lungo la Sant'Andrea-Borgagne. Un 37enne di Tricase, cameriere presso il "Babilonia", trasportato al "Vito Fazzi" di Lecce con forti fitte e al momento ancora ricoverato nel reparto di chirurgia generale. Sul posto i carabinieri dipendenti dalla compagnia e i sanitari del 118

Foto di repertorio.

SANT'ANDREA (Melendugno) – Una notte al lavoro al “Babilonia”, una delle più note località d'intrattenimento estive del Salento, a Sant’Andrea, marina di Melendugno, poi il grave incidente.

Il locale ieri ha chiuso prima del solito, intorno alle 2,15 di notte, per alcune pulizie straordinarie. Due chiacchiere e una sigaretta con colleghi e proprietari al termine del turno, poi Francesco Blandolino, 37enne di Tricase, cameriere, s'è avviato verso casa. Abita a Borgagne, frazione di Melendugno, con la compagna. E mentre procedeva in direzione di quest'ultimo centro, lungo la strada provinciale, all’improvviso è andato a schiantarsi con il suo scooter Kymco contro un cane meticcio.

La caduta è stata rovinosa. L'animale è morto sul colpo a causa dell’impatto con la ruota anteriore. Blandolino, dopo essere franato sull’asfalto, è rimasto cosciente, avvertendo subito forti dolori al petto. Ha riportato una costola incrinata, ma solo dopo, da alcune fitte al fianco, ci si è accorti che c'era qualcosa di più grave: un'emorragia interna, dovuta allo spappolamento della milza. 

Una volta trasportato in ospedale e sottoposto alle visite, i medici, accortisi in modo tempestivo del problema principale, l'hanno sottoposto a un’operazione chirurgica d’urgenza, dovendo asportargli l'organo.

L’incidente è avvenuto intorno alle 3. Il 37enne s’è ritrovato il cane davanti all’improvviso, ha urtato, ha perso l’equilibrio e s’è procurato le dolorose ferite. Soccorso dal personale del 118 e trasportato in ospedale, al “Vito Fazzi”, è al momento ricoverato nel reparto di chirurgia generale, dove lo stanno sottoponendo anche ad alcune trasfusioni. La prognosi è riservata, ma non corre pericoli per la vita. Il mezzo è stato sottoposto a sequestro.

Sul posto, per rilevare la dinamica, sono intervenuti i carabinieri del Norm di Lecce. Il cane apparteneva a un uomo che possiede una villetta nelle vicinanze. Ha collaborato con i militari, non negandone la proprietà e facendosi identificare. Al momento gli accertamenti sono ancora in corso per stabilire se sia sfuggito da un recinto, come sembrerebbe, o se fosse uso che girasse liberamente in zona. Il conducente dello scooter, dal canto suo, è risultato con i documenti tutti in regola. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con lo scooter urta contro un cane di notte: operato d'urgenza, gli asportano la milza

LeccePrima è in caricamento