Investito in bicicletta vicino alla Villa: 12enne portato in codice rosso

Paura questa sera nel centro di Copertino. Inizialmente il ragazzino non dava segni vitali, poi ha iniziato a piangere. Sul posto 118, rilievi dei carabinieri

Foto di Antonio Quarta.

COPERTINO – Giornate nere sulle strade della provincia di Lecce. Due investimenti certi nel giro di 24 ore, un terzo sospetto, poiché la dinamica non è stata ancora accertata con precisione. E con un bimbo di appena 3 anni, un ragazzino di 12 e un uomo di 72, tutti ricoverati in gravi condizioni.

Lo scontro al centro della strada

L’ultimo episodio risale a questa sera e riguarda il 12enne. E’ avvenuto a Copertino. Il ragazzino è stato travolto da un’autovettura, poco prima delle 20, mentre era in sella alla sua bicicletta. E’ successo nel centro della cittadina, non lontano dalla Villa comunale “So Carlo”. Per la precisione, il fatto è avvenuto in via Terra d’Otranto, a centro strada. Forse, il 12enne stava attraversando, quando è avvenuto l’urto con una Fiat Punto. Alla guida, un giovane del posto.

L’impatto è stato particolarmente violento, tanto che, una volta caduto sull’asfalto, l’adolescente è rimasto immobile per interminabili istanti, dopo aver quasi sfondato il parabrezza con la testa. Sul cristallo s'è formata la classica ragnatela, all’altezza del lato sinistro. Illeso, invece, un amico del ragazzino ferito, che lo seguiva a sua volta con un’altra bicicletta.

Ha riportato un trauma commotivo

Sul posto sono subito arrivate due ambulanze del 118. All’atto del primo soccorso, la situazione era tutt’altro che confortante. Il ragazzino, infatti,  non sembrava dare segni di vita. Poco dopo, però, il 12enne ha iniziato a piangere. E’ stato caricato in ambulanza dagli operatori, dopo i primi accertamenti, e condotto immediatamente nell’ospedale locale, il “San Giuseppe da Copertino”, in codice rosso. Ha riportato un trauma cranico commotivo. E subito dopo è stato disposto il trasferimento al “Vito Fazzi” di Lecce. Sul posto, per i rilievi, sono intervenuti i carabinieri della tenenza locale. La Tac non ha evidenziato, per fortuna, lesioni che facciano pensare al peggio. Ma dovrà essere tenuto sotto osservazione per almeno 24 ore. L’autovettura e la bicicletta sono state sequestrate. E sono stati disposti gli accertamenti di rito. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Terzo episodio in poche ore

Si tratta, come detto, del terzo episodio in poche ore. Questa mattina, sulla provinciale Lecce-San Cataldo, un 72enne in bicicletta è stato trovato agonizzante. Una caduta, certamente, ma non è chiaro se provocata da un’auto pirata o se autonoma. Ieri sera, invece, il caso che ha visto coinvolto un bimbo investito da una vettura. E’ successo a Scorrano. In quel caso, un bimbo di appena 3 anni, sfuggito al controllo dei genitori, è arrivato in strada e qui è stato investito da una Fiat Punto.  Frattura scomposta a una gamba e necessità di un intervento chirurgico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento