Fuori strada con l’auto, impatto e ribaltamento: è grave un 28enne

L'incidente è avvenuto nella nottata, attorno alle 2, sulla provinciale per San Pietro in Lama. In codice rosso un giovane di Copertino, sbalzato fuori dall'abitacolo di una Fiat Grande Punto

COPERTINO – Una sbandata in curva, le gomme dell’auto che perdono aderenza sull’asfalto, l’uscita di strada senza più possibilità di governare lo sterzo. Poi, il triplo rimbalzo, come la pallina impazzita in un flipper. E ora M.C., un giovane di 28 anni di Copertino, è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Le sue condizioni sono gravi, sebbene non sembra che corra rischi per la vita, ma ha riportato diverse lesioni.

L’incidente s’è verificato intorno alle 2 di questa sulla strada provinciale che collega San Pietro in Lama a Copertino, in territorio di quest’ultimo comune. Il 28enne era solo, in auto, alla guida di una Fiat Grande Punto. All’improvviso, per cause in fase d’accertamento, l’uscita di strada, con conseguenze molto pesanti.

bf58d73c-eed4-4987-b9be-cea854e4ce01-2

La Punto, infatti, dopo essere schizzata fuori dalla carreggiata, ha colpito ben due alberi di un terreno ai margini: primo il tronco di un fico, poi quello di un ulivo. A quel punto, c’è stato il ribaltamento, a seguito del quale il giovane è stato proiettato al di fuori dell’abitacolo. Mentre l’auto ha finito la sua corsa senza controllo addosso a un muretto a secco.

Sono stati altri automobilisti in transito a chiamare i soccorsi. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118 dalla postazione di Copertino, un’automedica, una squadra di vigili del fuoco e, per i primi rilievi, i carabinieri della sezione radiomobile di Gallipoli. M.C. era in gravi condizioni, quando è stato soccorso dai sanitari, ma vivo. Ed è stato trasportato in volata, con codice rosso, presso il “Vito Fazzi”. Ora, si trova qui ricoverato in Rianimazione. Al momento è sedato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

  • Squarcio di due metri nella strada: betoniera passa, autopompa sprofonda nel vicolo

Torna su
LeccePrima è in caricamento