Mercoledì, 4 Agosto 2021
Incidenti stradali Strada provinciale Nardò-Leverano

Drammatico salvataggio: estratta dall'auto in bilico sulla ringhiera del canale

E' stata una scena che ricorda i film d'azione, quella nella quale si sono ritrovati i poliziotti neretini. Salvata una 21enne copertinese. L'auto stava per cadere nell'Asso. Era in posizione precaria, dondolando pericolosamente

NARDO’ – In bilico con l’auto sulla ringhiera di protezione di un canale gonfio d’acqua, gli sportelli bloccati, il panico che paralizza braccia e gambe. Un classico dei film d’azione, una situazione, verrebbe da dire, quasi surreale, e che, invece, è diventata un reale incubo ad occhi aperti per una ragazza di 21 anni di Copertino.

Erano circa le 14 quando gli agenti di polizia del commissariato di Nardò sono andati in volata sulla strada provinciale 115, Nardò-Leverano, avvisati da altri colleghi, fuori servizio, che erano già intervenuti e che, da soli, stavano sostenendo il peso dell’auto, per impedire che cascasse.

Si tratta di un’Audi A4 verde, vecchio modello, rimasta letteralmente appesa sulla ringhiera di protezione. Nell’abitacolo, la ragazza, in stato di shock. Già l’incidente era stato di per sé drammatico, ed è un miracolo che la vittima se la sia cavata con appena otto giorni di prognosi, per un trauma toracico e qualche altra lesione.  L’autovettura, per motivi ancora in fase d’accertamento, dopo un primo, violento impatto, che ha danneggiato una quindicina di metri di guard-rail, ha infatti percorso alcune decine di metri fuori dalla carreggiata, andando a collidere con la ringhiera di protezione del canale Asso, fino a rimanervi addossata, pericolosamente in bilico.

La prima a notare l’incredibile scena è stata una donna, agente di polizia del commissariato neretino, che rientrava a casa dal servizio. S’è subito fermata e s’è avvicinata per sincerarsi delle condizioni della persona all’interno. L’auto, infatti, era sbilanciata verso il canale, dalla parte posteriore. E il canale, puntualmente, con le piogge, era in piena, con il rischio di risucchiarvi l’Audi, qualora fosse precipitata.

Fortuna ha voluto che in una villetta nelle vicinanze abiti un altro poliziotto, sempre in servizio a Nardò, che nel frattempo, avendo udito il rumore dell’impatto, era uscito per capire cosa fosse accaduto. E s’è ritrovato davanti la collega, che dopo aver avvisato il commissariato, si era messa a parlare con la malcapitata, cercando di rassicurarla. La 21enne, infatti, era totalmente paralizzata per il terrore. Prima che la volante di supporto giungesse sul posto, il poliziotto residente in zona s’è quindi posto con il corpo sul cofano dell’Audi, per fare da contrappeso e impedire il capitombolo.

Quando, poi, sono arrivati i poliziotti in divisa con la volante, non s’è perso un ulteriore secondo. Un agente ha aiutato il collega a trattenere l’auto, facendo da ulteriore contrappeso sul cofano, e, con una spinta forte e decisa, sono riusciti stabilizzarla. L’altro agente ha poi permesso alla 21enne di uscire dall’auto. Un vero problema, per via degli sportelli bloccati. Il poliziotto, quindi, ha dovuto fare perno su di un finestrino non del tutto chiuso, avendo scorto uno spiraglio per infilarvi le mani. Ed è riuscito, non senza fatica, ad abbassarlo, per poi estrarre la malcapitata dall’abitacolo.

Sul posto, poco dopo, sono sopraggiunti i sanitari del 118. L’ambulanza ha trasportato la ragazza presso l’ospedale “San Giuseppe” di Copertino. Visitata, è stata dimessa poco dopo.

Al termine delle operazioni di soccorso, l’Audi è stata recuperata da un carro attrezzi. Inevitabili, per la 21enne, le contravvenzione al codice della strada, per il danneggiamento del guard-rail. I famigliari della ragazza sono stati invitati  a ripristinare lo stato dei luoghi a proprie spese quanto prima. Ulteriori contravvenzioni potrebbero arrivare al termine degli accertamenti sulla dinamica. Gli agenti del commissariato di polizia, diretti dal vicequestore aggiunto Pantalep Nicolì, stanno infatti valutando quale fosse la velocità del veicolo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Drammatico salvataggio: estratta dall'auto in bilico sulla ringhiera del canale

LeccePrima è in caricamento