menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Travolto in sella alla bicicletta, 15enne in prognosi riservata al Fazzi

E' successo nella tarda serata di ieri alla periferia di Guagnano, nei pressi di un trivio piuttosto pericoloso. Alla guida di un'Atos, una 20enne di Campi Salentina rimasta incolume

GUAGNANO – Stava rientrando a casa in sella alla sua bicicletta e mancavano davvero poche pedalate. Erano le 23,20 circa quando, all’improvviso, è stato travolto da un’autovettura. E un ragazzo di 15 anni appena compiuti è ora ricoverato al Vito Fazzi di Lecce in prognosi riservata, anche se a quanto pare non dovrebbe correre rischi per la vita. L’impatto, però, è stato molto violento e ha riportato diversi traumi.

È successo nella tarda serata di ieri alla periferia di Guagnano, all’altezza di un trivio decisamente pericoloso, quello fra le vie Tevere, Arno e Villa Baldassarri (cioè la strada provinciale 105). Alla guida dell’auto, una Hyundai Atos, c’era G.P., una ragazza prossima ai 20 anni, di Campi Salentina.

All’improvviso, per cause in fase d’accertamento, è avvenuto l’impatto con la bicicletta condotta dal 15enne, che è franato sull’asfalto, rimanendo seriamente ferito. La ragazza s’è subito fermata e sono stati chiamati i soccorsi. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118 che hanno trasportato la vittima, uno studente, in codice rosso verso il pronto soccorso del Fazzi.

Nessuna conseguenza per la giovane, invece, rimasta però comprensibilmente scossa dalla vicenda. Sul posto, per ricostruire la dinamica e accertare le precise responsabilità, sono poi arrivati i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Campi Salentina. Gli accertamenti sono ancora in corso, comunque sono risultati tutti in regola i documenti della vettura, che è intestata al padre della giovane e che, da prassi, è stata sequestrata, considerando la prognosi riservata.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento