Schianto contro il guardrail sulla 101: la passeggera in prognosi riservata

È stata una 23enne di Nardò ad avere la peggio nel sinistro avvenuto, nella notte, sulla statale. Viaggiava accanto al conducente, un 21enne leccese rimasto illeso

Foto di repertorio.

NARDÒ – Un colpo di sonno, forse una distrazione e l’auto ha sbandato bruscamente per poi finire fuori carreggiata. Nel grave incidente, una ragazza è finita in prognosi riservata con lesioni preoccupanti. L’ennesimo sinistro la scorsa notte, intorno alle 3 e mezzo, sulla strada statale 101. Un 21enne di Lecce, alla guida di una Toyota Aygo, stava infatti viaggiando in direzione di Nardò, probabilmente per riaccompagnare a casa una 23enne del luogo che se ne stava seduta accanto.

Per cause ancora in fase di accertamento il conducente ha perso il controllo della vettura, per poi schiantarsi contro un guardrail. Ad avere la peggio la giovane donna neretina. Soccorsi entrambi dagli altri automobilisti di passaggio, entrambi sono stati raggiunti dal personale medico del 118. Per la ragazza è partita la corsa in codice rosso verso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, data la gravità delle sue condizioni. Il 21enne, invece, è rimasto praticamente illeso.

Una volta affidata ai medici e sottoposta a tutti gli accertamenti del caso, per la ferita è stato disposto il ricovero nel reparto di Chirurgia dove si trova tuttora sotto osservazione. Il personale ospedaliero non ha ancora sciolto la prognosi per via della delicatezza del suo quadro clinico. I rilievi e le indagini sull’incidente sono state affidate ai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli, sopraggiunti alcuni istanti dopo l’episodio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzini abusati in un casolare, 69enne in carcere per pedofilia

  • Giro di armi da fuoco e monopolio imposto sul servizio navette: sei arresti

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: imputati il padre e lo zio

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento