rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Incidenti stradali Santa Cesarea Terme / Via Santa Cesarea Terme- Vitigliano

Sangue sulle vie del Salento. Una turista resta vittima di uno scontro frontale

Tragico il bilancio di un sinistro che si è verificato, nel pomeriggio, sulla via che collega Santa Cesarea Terme a Vitigliano. A seguito dell'impatto violento una 46enne ha perso la vita e altre due persone, tra cui la figlia 13enne, sono rimaste ferite. Sul posto, vigili del fuoco, 118 e carabinieri

SANTA CESAREA TERME – L’impatto è stato frontale. Tragico il bilancio. Due autovetture, una Kia Picanto ed una Operl Zafira, nel primo pomeriggio, si sono scontrate sulla via provinciale che congiunge Santa Cesarea Terme alla frazione di Vitigliano.  Una donna di 46 anni, Silvia Andreazzi, una turista romana alla guida della Kia, , ha perso la vita, e altre due persone sono rimaste ferite. Tra queste, la figlia della vittima, una ragazzina di appena 13 anni, che ha riportato diverse fratture e lesioni, giudicate guaribili in 40 giorni. Preoccupante il quadro clinico della conducente della Opel, una donna di 41 anni, residente a Vitigliano, che stava rientrando dal luogo di lavoro.

Soccorsa dal personale del 118, sopraggiunto assieme ai vigili del fuoco del comando provinciale, la donna è ricoverata in gravi condizioni presso l'ospedale di Scorrano.2-246-20 Entrambe le ferite sono state accompagnate presso il nosocomio rispettivamente in codice giallo e rosso.

I pompieri hanno dovuto lavorare incessantemente per estrarre i corpi dall'abitacolo reso irriconoscibile. Questo lo spettacolo drammatico fatti di lamiere contorte e frammenti di parabrezza e cocci di vetro che si è presentato agli occhi del personale medico quando, sopraggiunto, ha tentato in tutti i modi di rianimare la 46enne, senza che ci fosse più nula da fare.

I militari dell'Arma del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Maglie stanno effettuando tutti i rilievi, per chiarire la dinamica del sinistro e fare luce sulle responsabilità. Dai primi riscontri, la Picanto sulla quale viaggiavano madre e figlia, avrebbe sbandato, invadendo l'altra corsia, per poi finire in una scarpata, profonda un metro, schiantandosi contro un albero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sangue sulle vie del Salento. Una turista resta vittima di uno scontro frontale

LeccePrima è in caricamento