Sabato, 24 Luglio 2021
Incidenti stradali Largo Castello

Tragico impatto contro una scala, un morto e una 23enne ferita

A perdere la vita, Cristian Ingrosso, 34enne. I giovani si trovavano in una Panda che, verso l'1,30, è andata a collidere all'altezza di un'abitazione, Grave al Fazzi una ragazza rumena, positiva all'alcol test e senza patente

 

LEQUILE – Un morto e una ragazza ferita. E’ questo è il tragico bilancio di un incidente avvenuto nella notte nel pieno centro di Lequile. A perdere la vita, Cristian Ingrosso, 34enne, originario di Lecce, ma residente a Lequile. Il giovane si trovava con una ragazza all’interno di una Fiat Panda (modello nuovo) che, intorno all’1,30 di notte, mentre procedeva verso l’interno del paese, all’improvviso, per cause in fase d’accertamento, è andata a collidere con violenza contro la scala di un’abitazione, frantumando, per la forza dell’impatto, alcune pietre che formano i gradini e piegando il corrimano di ferro, che, facendo leva sul terreno, a sua volta ha sradicato una piccola porzione di asfalto in cui era piantato. Alla guida c'era proprio la ragazza, Mihaela Piris, 23enne, rumena, priva di regolare permesso di guida, perchè mai conseguita, ma residente a Lequile, dove lavora. E' ricoverata in prognosi riservata. Dopo essere stata sottoposta al test alcolemico, è risultata positiva.

I due giovani, dopo essere entrati dentro Lequile, provenendo probabilmente dalla strada statale 101, avevano appena superato largo Castello e stavano per imboccare via Roma, quando, proprio all’altezza della chiesa di Santa Maria Assunta, laddove la strada si restringe ad imbuto, dopo aver lasciato alle spalle il piazzale, l’auto ha avuto una sbandata verso destra, urtando contro la scala di un’abitazione al civico 33 e capovolgendosi.

Alcuni residenti si sono svegliati di soprassalto per il forte rumore e sono stati chiamati i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 con diverse ambulanze e una squadra di vigili del fuoco, chiamata in supporto per liberare i feriti dalle lamiere. Le ambulanze sono poi partite a tutta velocità verso il vicino ospedale “Vito Fazzi” del capoluogo, ma per Ingrosso la corsa s’è rivelata vana.

Ora il suo corpo si trova nella camera mortuaria del nosocomio, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sul posto, per studiare la dinamica, sono intervenuti i carabinieri della stazione di San Pietro in Lama. La giovane rumena, invece, è ricoverata nel reparto di rianimazione. Nelle prossime ore, saranno svolte le analisi per stabilire eventuale assunzione di alcolici o stupefacenti.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragico impatto contro una scala, un morto e una 23enne ferita

LeccePrima è in caricamento