rotate-mobile
Mercoledì, 27 Settembre 2023
Incidenti stradali

Incidente mortale sull’A16, ritirata la patente all’autista e mezzo sequestrato

Nella giornata di oggi giunge l'avviso di garanzia nei confronti dell'autista, con convalida del sequestro del mezzo e ritiro del documento di guida. L'avvocato ha già confermato che presenterà ricorso

La vegetazione ha frenato la corsa del bus: potevano essere tragiche le conseguenze per i 38 passeggeri e i due autisti del Flixbus finito in una scarpata, sull'A16 Napoli-Canosa, nel tratto irpino di Vallesaccarda il 4 giugno 2023. L'unica vittima è un cittadino senegalese che era alla guida di un'auto rimasta coinvolta, con altre quattro vetture, in un tamponamento a catena: faceva il venditore ambulante. Quando è sopraggiunto il bus, l'autista ha cercato di evitare le auto incidentate e nella manovra ha sfondato il guardrail, finendo sul terrapieno di una scarpata. Le auto sulle quali viaggiano tutti giovani nordafricani diretti ai mercati della provincia di Napoli sono risultate prive di copertura assicurativa. La vittima, Malik Fall, è un senegalese di 26 anni, residente a Forlì.

Ritirata la patente all'autista, giunto l'avviso di garanzia

Omicidio stradale colposo e lesioni plurime: queste le ipotesi di reato sulle quali indaga la Procura di Benevento che ha iscritto nel registro degli indagati l'autista del bus. L'iscrizione nel registro degli indagati dell'autista, 63 anni originario di Roma, è un atto dovuto per consentire agli inquirenti gli accertamenti irripetibili sulla tratta autostradale in cui è avvenuto l'incidente e su tutte le auto coinvolte. L'autista, difeso dall'avvocato Guerino Gazzella, era stato sottoposto all'alcol test e al drug test risultando negativo. Acquisita anche la «scatola nera» del bus per verificare velocità, tempi di sosta e tempi di percorrenza del mezzo.

L'autista del pullman è stato sentito dal Pm che conduce le indagini alla presenza del suo legale di fiducia, l'avvocato Guerino Gazzella ed ha "fornito - sottolinea il legale - elementi utili ai fini delle indagini". La Procura di Benevento ha aperto un fascicolo per omicidio stradale colposo e lesioni plurime. L'autista, spiega sempre l'avvocato, "risultato negativo ai test alcolemico e droga, ha messo in luce il suo corretto e pronto intervento a salvaguardia di tutte le persone coinvolte nel sinistro, che poteva avere esiti diversi e davvero drammatici". Adesso, poi, giunge l'avviso di garanzia, la convalida del sequestro del mezzo e - ancora - il ritiro della patente. Il difensore dell'autista ha già confermato che presenterà ricorso. 

L'autobus era partito da Lecce ed era diretto a Roma

L'autobus della Flixbus era partito da Lecce, diretto a Roma. A bordo, con i due autisti, diversi studenti, lavoratori e anche parecchi turisti, pure stranieri. L'incidente è avvenuto all'alba del 4 giugno 2023, poco dopo le 3 e mezza. La maggior parte dei passeggeri dormiva: «Ho sentito solo lo schianto», raccontò uno di loro; «Dopo tanti sono scoppiati a piangere». La ricostruzione è al vaglio della polizia stradale e sull'incidente la magistratura ha aperto un fascicolo, ma sembra accertato che l'autobus sia finito fuori strada nel tentativo di evitare alcune auto ferme sulla carreggiata in direzione Napoli, che si erano tamponate. L'autista ha tentato una manovra disperata per non finirci addosso, ma dopo aver virato a sinistra ha urtato contro il guard rail e dopo un testa coda è finito nel terrapieno che precede una ripida scarpata. Gli alberi hanno per fortuna frenato la corsa del bus che è rimasto sospeso a mezz'aria.   

(Da AvellinoToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente mortale sull’A16, ritirata la patente all’autista e mezzo sequestrato

LeccePrima è in caricamento